profumare il bucato
Bucato

Come profumare il bucato in lavatrice

Desideri un bucato fresco e profumato ad ogni lavaggio? Leggi i 3 passaggi chiave per profumare il bucato, in lavatrice e a mano.

La sensazione di indossare indumenti appena lavati è difficile da battere. A volte, però, ci si accorge che la biancheria fresca di lavatrice non ha un odore così piacevole come ci si attenderebbe. Il cattivo odore del bucato è un problema estremamente comune ma anche molto facile da risolvere. In questa pagina vi sveliamo tutti i segreti su come profumare il bucato in lavatrice lavaggio dopo lavaggio, eliminando i cattivi odori una volta per tutte.

Ecco una semplice guida per profumare il bucato in lavatrice in 3 semplici passi.

Come fare per profumare il bucato di una piacevole fragranza? Iniziamo col dire che non c’è una sola risposta a questa domanda. Per far sì che il bucato abbia un buon odore bisogna utilizzare un detersivo profumato, riservare ai propri indumenti le cure adeguate e assicurarsi che la lavatrice sia sempre pulita e igienica. Ecco tre semplici passi che vi aiuteranno a profumare il bucato, anche dopo un solo lavaggio:

  • Passo 1: controllate la lavatrice

Lo sapevate che le lavatrici tendono a emanare un cattivo odore se non vengono pulite regolarmente? I residui di sporco e i batteri possono accumularsi all’interno della lavatrice, ostacolando l’azione profumante del detersivo. Ma c’è una buona notizia: la vostra lavatrice si pulirà praticamente da sola. Basta metterci un po’ di detersivo, impostare la temperatura dell’acqua al livello più alto e avviare un ciclo di lavaggio a vuoto. Non vi resta che rilassarvi e attendere il completamento.

  • Passo 2: utilizzate un detersivo con una profumazione eccezionale

Molti detersivi per il bucato hanno un ottimo potere detergente, ma l’azione profumante è sempre efficace? Non sempre. Per profumare il bucato in lavatrice è necessario ricorrere a un detersivo con ammorbidente, capace di conferire ai vestiti un profumo di freschezza che dura a lungo.

Se in famiglia c’è qualcuno che soffre di pelle sensibile, vi raccomandiamo di utilizzare l’ammorbidente a ogni lavaggio poiché aiuta ad ammorbidire i materiali più irritanti.

  • Passo 3: riservate ai vostri indumenti la cura che meritano

Vi capita mai di essere così impegnati che a volte vi ritrovate a mettere via la biancheria stesa anche se questa non è ancora completamente asciutta? Ecco una possibile ragione del cattivo odore del vostro bucato. Gli indumenti bagnati devono asciugarsi completamente prima di essere sistemati nuovamente nell’armadio o ripiegati nei cassetti; l’umidità potrebbe infatti favorire la formazione di muffe, che emanano un odore stantio e niente affatto piacevole. Lasciate sempre che gli abiti si asciughino completamente dopo il lavaggio.

Supponiamo che siate appena usciti dalla doccia e che vi siate appena messi il deodorante e la vostra crema per il corpo preferita, infilarvi dei vestiti maleodoranti sarà senz’altro l’ultima cosa che vorrete fare. Fortunatamente, con la nostra semplice guida in 3 passi, profumare il bucato in lavatrice di fresco e pulito è facilissimo. La prossima volta che aprirete l’armadio potrete finalmente dimenticarvi dei cattivi odori. Fate un bel respiro e godetevi a pieni polmoni la freschezza dei vostri abiti appena lavati.

Cleanipedia consiglia


Per lavare la biancheria e profumare il bucato, utilizzate un detersivo di buona qualità con ammorbidente 2 in 1. Così facendo, il vostro bucato non solo avrà una consistenza ancora più soffice, ma conserverà più a lungo un piacevole profumo di fresco e pulito. Coccolino con ammorbidente è una scelta perfetta per profumare il bucato in lavatrice ed è disponibile in varie fragranze, come Floreale o Lavanda.