Come pulire la lavatrice

Come lavare una lavatrice? Non è una domanda retorica! Scopri come pulire la lavatrice per ottenere un bucato fresco e profumato!

Aggiornato

pulire la lavatrice

Punti chiave:

  • Avrai a che fare con acqua calda, detergente incrostato e muffa – munisciti di guanti di gomma e vestiti da battaglia ma soprattutto preparati a sporcarti.
  • Dopo ogni lavaggio lascia la portiera aperta in modo che l’eccesso di umido si asciughi, così da evitare la formazione della muffa.
  • Non utilizzare troppo detersivo durante i lavaggi.
  • Se vuoi liberarti del calcare, l’aceto di mele è un ottimo rimedio perché scioglie il calcare ma non aggredisce le tubature.
  • Per una buona manutenzione ogni mese fai fare un lavaggio a vuoto a 90° con l’aggiunta di un prodotto specifico o di bicarbonato per eliminare calcare e muffe.

La lavatrice, compagna fidata delle pulizie di casa, sta perdendo colpi? Non lava più i vostri vestiti come una volta? Oppure i tuoi capi, una volta finito il lavaggio, non profumano di fresco e pulito come dovrebbero e ti vedi costretta a fare diversi cicli senza mai raggiungere risultati accettabili? Capisco perfettamente la situazione, e la frustrazione! Ma ti consiglio ugualmente di aspettare a sostituirla... Sì, perché anche la vostra lavatrice ha bisogno di manutenzione, e qui ti spieghiamo come pulire una lavatrice per farla funzionare di nuovo al meglio.

Per maggiori informazioni su come usare la lavatrice nel modo più efficace, dai un'occhiata a questo video:

Meglio fare una pulizia regolare (ogni mese) che aspettare a lungo e fare una pulizia a fondo. La prevenzione è più efficace della cura.

I motivi principali per cui la lavatrice accumula muffa e cattivi odori

Calcare e muffe sono i principali problemi che possono insorgere se la vostra lavatrice non viene pulita regolarmente.

L’acqua dura, soprattutto nelle grandi città, è il fattore responsabile dell’accumulo di calcare nella lavatrice. Se il calcare non viene rimosso regolarmente, può provocare a lungo termine la rottura dell’elettrodomestico.

L’interno della lavatrice è un ambiente umido, quindi per fare in modo che l’acqua non ristagni al suo interno bisogna sempre lasciare lo sportello aperto quando non è in funzione.

L’uso del detersivo semplice senza l’aggiunta di un disinfettante per la biancheria non elimina i batteri, i quali proliferano in un ambiente umido e sono responsabili dell’odore sgradevole. Inoltre, il detersivo liquido crea una sorta di melma che va ad aggravare il problema.

I lavaggi a basse temperature (30°) per risparmiare sulla bolletta elettrica, in combinazione con l’utilizzo di un semplice detersivo senza azione germicida, sono un altro dei motivi per cui i batteri e i germi non vengono eliminati e causano problemi.

Come pulire lavatrice, cassetto, filtro, interno/esterno e guarnizioni

Prima di lavare la lavatrice fai in modo di avere a portata di mano i seguenti ingredienti: sapone di Marsiglia, bicarbonato di sodio, acqua, olio essenziale di limone, sale grosso. Avrai anche bisogno di guanti e di un grembiule.

  • Il cassetto del detergente può essere immerso in acqua calda nel lavandino o in una bacinella. Aspetta che l’acqua sciolga il detergente, dopodiché lava il cassetto con una spugna per togliere tutte le incrostazioni di detergente e di ammorbidente e lascialo asciugare.
  • La pulizia del filtro deve essere fatta almeno una volta all’anno. I filtri di carico sono posizionati nel punto in cui i tubi entrano in lavatrice, mentre il tubo di scarico è posizionato sul davanti dietro lo sportellino frontale della lavatrice. I filtri sono fatti in rete quindi, quando si puliscono, bisogna prestare molta attenzione a non danneggiarli. Questa operazione va fatta a elettrodomestico spento assicurandoti che anche i rubinetti dell’acqua siano chiusi. Usa un panno e pian piano togli la peluria che vi si è formata sopra, seguendo alla lettera il manuale d’uso della tua lavatrice.
  • Per pulire sia l’oblò che l’esterno della lavatrice preparate una soluzione fatta di mezzo litro di acqua, 100 gr di bicarbonato, 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia, e delle gocce di olio essenziale di limone. Munisciti di uno spruzzino e un panno o carta cucina e spruzza la mistura su tutte le superfici del cestello e della portiera. Una volta terminata la pulizia manuale dell’oblò, come prima cosa, fai fare alla lavatrice un giro a vuoto (su un qualsiasi programma di lavaggio), aggiungendo circa 100 grammi di bicarbonato di soda nel cassetto del detergente. Questo serve a pulire le tubature interne della lavatrice ed eliminare eventuali accumuli di detergente o ammorbidente. Procedi con un altro giro a vuoto, questa volta impostando la temperatura più alta possibile (in genere è quella legata al ciclo dei cotoni), e versando 200 ml di aceto bianco nel cestello. Potresti anche aggiungere 1kg di sale grosso nel cestello e fare un giro a vuoto a una temperatura di 50° o 60° gradi.
  • Una volta finito il secondo ciclo, apri la lavatrice e lasciala ventilare. Nel frattempo, rimuovi il filtro e il cassetto del detergente.

Nelle guarnizioni si accumula la maggior parte dello sporco che contribuisce alla produzione della muffa e dei cattivi odori. Se lavare la lavatrice non è il tuo passatempo preferito, e l’hai trascurata per un lungo periodo, alzando il primo strato in gomma della guarnizione potresti notare delle macchie nere e talvolta anche dei residui di lavaggio simili alla sabbia! Ebbene se questo è il caso, devi subito correre ai ripari. Come? Prepara una soluzione di detergente per pulire i panni e acqua tiepida. Con l’aiuto di un panno in microfibra pulisci bene la guarnizione. Dopodiché imposta un lavaggio con poco detersivo e una volta terminato lascia aperta la portiera della lavatrice.

Altrimenti, usa la candeggina. Grazie al suo potere altamente disinfettante sarà in grado di distruggere batteri, muffa e cattivo odore. Ricordati di indossare sempre dei guanti di gomma e di arieggiare bene il locale. Il gioco è fatto. Lunga vita alla lavatrice!

A proposito di profumo, ricordati sempre di aggiungere Coccolino Creations al tuo bucato per avere capi profumati.

Originariamente pubblicato