Scarpe a prova di pioggia

Come riparare dalla pioggia le scarpe di tela... con una candela

Aggiornato

scarpe di pelle marrone con straccio e cera per pulire la pelle

Forse non siete tra quelli che cantano “Singing in the rain” a squarciagola mentre si scatena il diluvio universale. Probabilmente non saltellate nelle pozzanghere piene di fango come Peppa Pig; tuttavia, prima o poi capiterà anche a voi di camminare sotto la pioggia: è solo questione di tempo. E cosa succede se le bellissime scarpe di tela comprate giusto un mese fa non vogliono saperne di ritirarsi in letargo nell’armadio? Ve lo diciamo noi: o date loro un lungo e lacrimoso arrivederci all’estate prossima, oppure seguite i nostri consigli per rendere impermeabili le scarpe.

Si, avete letto bene: c’è un espediente per rendere la scarpe più resistenti alla pioggia, specialmente se le vostre calzature sono di tela, materiale che assorbe l’acqua come una spugna. Ovviamente, se si è scatenato un tornado e avete l’acqua fino al ginocchio, indossate pure le galosce o noleggiate un canotto. Tuttavia, in caso di pioggia leggera autunnale (quella lieve ma insistente ), seguendo le nostre dritte potrete indossare le vostre scarpe di tela per qualche settimana (o mese) in più. Quindi, come rendere impermeabili le scarpe di tela? Come farlo senza usare prodotti chimici? Utilizzando la cera, che è un impermeabilizzante per scarpe naturale.

Se avete delle scarpe di cuoio e volete renderle impermeabili, valutate se usare la lanolina, che va spalmata su tutta la superficie assieme a del grasso. Un’altra alternativa per impermeabilizzare le scarpe consiste nell’utilizzare la vaselina.

Come rendere impermeabili le scarpe, fase 1: pulizia

Prima di applicare la cera di candela sulle vostre scarpe, assicuratevi che esse siano ben pulite: infatti, se la superficie delle calzature è sporca o macchiata il risultato finale può venire compromesso. Vi consigliamo quindi di lustrare per bene le scarpe con un panno bagnato e, se necessario, a seconda del tipo di modello, farle passare in lavatrice. La superficie della scarpa deve essere il più pulita e liscia possibile, stato di usura permettendo. Inoltre, prima di applicare la cera dovrete assicurarvi che la scarpa sia ben asciutta; anche in questo caso, al fine di ottenere un risultato finale ottimale.

Come rendere impermeabili le scarpe, fase 2: date la cera

È ora di dare la cera e per rendere le scarpe impermeabili, procuratevi una candela di cera bianca: sequestrate il candeliere al maggiordomo o comprate dei ceri (no, non rubateli in chiesa!). Nel caso di calzature molto delicate, potete usare le palline di cera d’api naturale, più sicure. Ecco come procedere: - Usate il phon: direzionate il getto d’aria calda su tutta la scarpa alla massima temperatura per scaldare bene la tela, in modo che la cera si sciolga più facilmente. Quando le scarpe sono ben calde, procedete al punto successivo. - Frizionate ogni scarpa con la candela accuratamente, insistendo sui punti più vulnerabili all’umidità come sulla giunture laterali e la punta. Agite come se aveste un pennello tra le mani e la scarpa fosse la vostra tela - di tela, appunto. - Utilizzate di nuovo il phon per scaldare bene la cera che avete applicato e farla sciogliere tutta. In questo modo, penetrerà nei tessuti e poi si asciugherà formando uno strato protettivo. - Aspettate qualche ora che la cera sia asciutta. Poi fate una prova versando qualche goccia d’acqua sulla scarpa e, se tutto va come deve andare, fate una Storia su Instagram per dimostrare quanto siete bravi. - Uscite di casa e danzate sotto la pioggia (senza esagerare, altrimenti il vicino di casa chiamerà l’ambulanza).

Come rendere impermeabili le scarpe, fase 3: togliete la cera

Quando pensate che la vostra cera impermeabilizzante per scarpe non vi serva più, toglierla è molto semplice. Il maestro insegna: scaldate nuovamente le scarpe con il phon, in modo da sciogliere la cera che vi ha salvato dai piedi umidi e raggrinziti. Quando vi sembra che la cera si sia sciolta, passate un panno umido in microfibra per rimuoverla. Poi fate una prova e indossate la scarpa. Se è croccante come un biscotto, significa che dovete riprovare. Da sapere: quando la cera si sarà sciolta e sarà penetrata nella scarpa, quest’ultima potrebbe assumere un colorito un po’ diverso dal solito. Niente paura, è reversibile: è il prezzo da pagare per stare all’asciutto. Buon divertimento e buone passeggiate sotto la pioggia!

Originariamente pubblicato