Candeggi errati e lavaggi troppo aggressivi sono i peggiori nemici della nostra biancheria intima

Ecco qui i nostri consigli su come lavare la lingerie in modo delicato

Aggiornato

biancheria intima di pizzo organizzata nel cassetto

Durante l’estate i colori del guardaroba femminile sembrano un vero e proprio arcobaleno. L’estate è infatti il momento ideale per sfoggiare tutti i colori del nostro guardaroba, ma l’importante è avere una lingerie adeguata, che si addica ad ogni indumento ed evitare che la biancheria si noti sotto gli abiti. La biancheria intima viene così cambiata molto più spesso e per mantenerla in forma occorre prendere qualche precauzione in più, specialmente durante il lavaggio. Candeggi errati e lavaggi troppo aggressivi sono i peggiori nemici della nostra biancheria intima. Sia che si tratti di reggiseno con ferretto, sportivo o imbottito, la squadra di Cleanipedia ha raccolto qualche consiglio per mantenere la tua biancheria intima come se fosse appena acquistata.

Per la tua biancheria intima cerca di prediligere fibre naturali come il cotone e la seta ed evitare i tessuti sintetici, che invece non consentono una corretta traspirazione e favoriscono i ristagni di umidità.

Come lavare la biancheria intima mano

La biancheria intima è particolarmente delicata e andrebbe preferibilmente lavata a mano per evitare di rovinarla. Prendi due bacinelle, una per il lavaggio ed una per il risciacquo. In quella per il lavaggio metti un po’ di acqua calda insieme ad un sapone per lavaggio delicato. Lascia in ammollo per circa 10 minuti e poi risciacqua nell’altra bacinella in acqua tiepida. In questo modo la tua lingerie manterrà una forma impeccabile.

Come lavare la biancheria intima in lavatrice

Se sei di fretta o il lavaggio a mano non fa per te puoi sempre optare per la lavatrice. Scegli sempre il ciclo a basse temperature e non superare mai i 40 gradi, usa un detersivo delicato insieme ad un buon ammorbidente come Coccolino Delicato & Soffice per rendere il tuo bucato intimo ancora più profumato. Ricordatevi sempre di lavare ogni colore separatamente.

Mai provato la palla salva reggiseno?

Cerchi un modo per lavare il reggiseno in lavatrice senza rovinarlo? Abbiamo trovato la soluzione per te. Esiste sul mercato un’apposita sfera o palla salva reggiseno. Si tratta di un piccolo contenitore in plastica, a forma di sfera, in cui potete custodire il reggiseno da lavare. La sfera contiene al suo interno il reggiseno, in modo compatto, ed evita che le coppe si deformino, che le spalline si annodino e che i ferretti si danneggino.

Sacchetti o borse di rete per lavaggi in lavatrice

Un'alternativa alla palla salva reggiseno sono i sacchetti o borse di rete per contenere la vostra lingerie durante il lavaggio in lavatrice ed evitare che perdano la loro forma. In rete ne troverete di tutti i tipi e dimensioni, prevengono danni, strappi e impigliamento sotto la lavatrice, rendendoli ideali per un uso continuo. Sono completamente riutilizzabili e puoi pensare di portarli con te in vacanza o per viaggi di lavoro.

Modella prima di stendere

Dopo il lavaggio ricordati di stendere bene ed evitare di disporre i reggiseni con le coppe compresse. Stendili distesi su un asciugamano e modella le coppe per ridargli la loro forma naturale; in questo modo si asciugheranno senza ulteriori stress e senza deformarsi. Se vuoi inoltre disinfettare maggiormente la tua biancheria puoi pensare di vaporizzare col ferro da stiro al termine dell’asciugatura.

Originariamente pubblicato