Ci sono cose che amiamo fare più di altre, come per esempio prenderci cura dei nostri bambini e accompagnarli nel miglior modo possibile durante la loro crescita. Visto che non possiamo sederci con loro dietro i banchi di scuola, un buon modo per farli sentire coccolati è quello di prenderci cura delle loro divise scolastiche, vere e proprie compagne di vita durante alcuni anni molto importanti. Abbiamo deciso di raccogliere qui qualche semplice consiglio per lavare le divise in vista delle vacanze, per ritrovarle in perfette condizioni quando le scuole riapriranno.

Iniziare dalle macchie

Tra i compiti principali dei nostri figli ci sono giocare e sperimentare. Questo porta con sé diversi effetti collaterali, tra cui macchie di tutti i tipi: erba, fango, pennarelli, cibo e tante altre che a volte nemmeno sappiamo qualificare. Uno dei nostri compiti è invece quello di prenderci cura dei loro capi, il che significa mantenerli puliti ma anche farli durare nel tempo. Perciò in presenza di una macchia è sempre meglio ricorrere a uno smacchiatore, per evitare di utilizzare lavaggi o metodi troppo aggressivi, che potrebbero danneggiare le fibre delle divise scolastiche. In assenza di smacchiatore, si può applicare un poco di detersivo liquido per bucato e lasciarlo agire per qualche minuto prima di mettere la divisa in lavatrice. Se preferite i detersivi in polvere, sarà sufficiente creare una “pastella” di detersivo e acqua.

Utilizzare cicli di lavaggio delicati

Se siete riusciti a rimuovere le macchie con lo smacchiatore, il nostro consiglio è quello di passare a un lavaggio con un ciclo delicato, a basse temperature. Idealmente sarebbe opportuno lavare a temperature inferiori a 30 gradi, che manterranno i colori vivaci. Per assicurarsi di ottenere il livello di igienizzazione, il nostro consiglio è di utilizzare un detersivo igienizzante per bucato, come ad esempio uno della linea Lysoform. Se un lavaggio a basse temperature non fosse sufficiente, ricordate sempre di separare i colorati dai bianchi, per non compromettere i capi.

Asciugare al sole

Durante l’anno il tempo non basta mai, e spesso può essere necessario ricorrere all’utilizzo dell’asciugatrice o dei termosifoni per essere sicuri che la divisa sia lavata e asciutta il giorno successivo. Soprattutto nel caso dell’asciugatrice, questo però lungo andare può a danneggiare le fibre e addirittura restringere le uniformi. Se consideriamo che i nostri figli stanno crescendo, questo non è una buona idea. A fine anno scolastico però non abbiamo problemi di tempo, e possiamo approfittare del bel tempo e del sole caldo per asciugare le uniformi all’aria aperta, facendo attenzione a non lasciarle troppo a lungo sotto il sole cocente.

Attenzione a come stirate

Un buon ultimo consiglio è quello di stirare per bene camicie e pantaloni, prima di riporli negli armadi per le vacanze. In generale è sempre una buona norma interporre un panno di cotone tra il ferro da stiro e i capi da stirare, e di usare temperature non troppo alte. La cosa importante qui è ridare ai capi la loro forma, senza stressarli troppo, affinché possano riposare bene durante le vacanze e tornare a splendere al primo giorno di scuola.