Si tratta di uno dei più grandi dilemmi che l’umanità odierna vive quotidianamente. Non sto parlando di “Arriverò mai alla pensione?” o di “Sconfiggeremo il cambiamento climatico?”. Mi riferisco al dilemma che vive chi acquista un paio di scarpe bianche: “Riuscirò a farle restare bianche? Le sneakers bianche, in particolare, che siano di pelle o di tela, sono tanto belle quanto “difficili” proprio per via del loro candido e delicato colore che si macchia in fretta. Sebbene il look vissuto non sia affatto male, c’è chi come me le preferisce immacolate e splendenti come le dentature nelle pubblicità dei dentifrici. Le ultime che ho acquistato, sono passate nel giro di pochi mesi da bianco che più bianco non si può a varie sfumature di grigio - e non le ho usate per fare strani giochetti – per finire con un marroncino color… beh, avete capito. Alla fine ho deciso di lavarle con la candeggina: sono diventate gialle. Borbottando e lanciando varie maledizioni, sono andato a comprarne un paio nuovo. Se invece avessi seguito queste dritte forse avrei potuto riavere indietro le mie calzature di un bianco accecante e risparmiare qualche soldo, senza usare candeggina o altri prodotti chimici. Lavatrice si o no? La lavatrice non è la migliore amica delle scarpe bianche. Inutile dire che un lavaggio nel cestello può fare più danni che altro, specialmente se la scarpa non è così sporca da essere totalmente irriconoscibile. Tuttavia, se le situazione è proprio disperata, ti consiglio di fare un passaggio in lavatrice con il programma per capi delicati e la temperatura più bassa - 30 ° -. Usa acqua, aceto e bicarbonato per un bianco accecante Sempre lui, il caro vecchio bicarbonato che mi aiuta a digerire molti guai domestici. In questo caso mescolane circa 50 grammi in una bacinella d’acqua, assieme a 150 ml di aceto oppure comune detersivo. Metti poi a bagno una spazzola delicata e strofinala con gentilezza sulle parti macchiate della scarpa. Ripeti l’operazione un po’ di volte e, una volta finito, lascia agire la miscela per un’ora circa prima di sciacquare. Lascia poi asciugare all’aperto. Non dimenticare di spazzolare anche i lacci, altrimenti tutto lo sforzo sarà vano! Vai di spazzolino e dentifricio per un bordo bianco smagliante In questo caso, con spazzolino e dentifricio non dovrai lavarti i denti, anche se il risultato finale ti procurerà comunque un sorriso smagliante dalla felicità. Se le tue sneakers hanno i classici bordi bianchi gommati, una soluzione semplice ed efficace è proprio quella di spazzolarli come se fossero i tuoi denti! Prima tergili con un panno umido, poi spazzolali con spazzolino e dentifricio e concludi passando nuovamente un panno. Questo metodo è molto efficace in caso di strisciate di erba e vari altri incidenti che capitano alle tue sneakers. Copri i graffi con lo smalto bianco Quando si tratta di graffi e piccoli buchi non c’è smacchiatore che tenga. In questo caso puoi usare dello smalto bianco per coprire le “ferite di guerra” delle tue sneakers e restituire loro lo smalto perduto con il tempo e l’utilizzo. Dopo aver passato lo smalto, ricorda di dargli il tempo di asciugare onde evitare guai peggiori. Usa il metodo della “mummia” Hai letto bene, non ti sto prendendo in giro. Si tratta di un trucco strano ma efficace per far ritornare le tue scarpe davvero bianche. Dopo averle spazzolate con acqua e detersivo, avvolgi entrambe le scarpe con della carta igienica umida o dei fazzoletti bagnati, lasciando fuori solo le suole. Si, dovrai letteralmente “mummificarle” con un’operazione degna di Ramses II. Una volta eseguita questa divertente operazione funeraria, non avrai bisogno di costruire nessuna piramide: dovrai semplicemente aspettare un giorno o due che la carta si sia asciugata, disseppellire le tue scarpe e… ammirare il risultato.