Come stirare una camicia

Un segreto tra i più protetti è come stirare una camicia perfettamente. Basta leggere questo articolo per scoprire il segreto e i trucchi della stiratura.

Aggiornato

stirare una camicia

Stirare le camicie, che siano nostre o dei nostri familiari, è una faccenda tanto necessaria quanto stressante, forse una dei più stancanti fra tutti i lavori di casa. Colletti, maniche, pieghe e bottoni richiedono pazienza, ma con alcuni piccoli consigli, è possibile stirare una camicia in pochi minuti.

Utilizza delle grucce per stendere le camicie immediatamente dopo averle lavate con Coccolino Sensazione Seta. Questo ti semplificherà di gran lunga le cose quando andrai a stirarle. Una volta asciutte tienile separate dal resto della biancheria in modo che si sgualciscano il meno possibile.

Passi chiave:

Leggi bene le indicazioni sul ferro da stiro e quelle riportate sul capo stesso prima di stirare: camicia, pantaloni o maglietta che sia, devi usare la temperatura giusta per ciascun tipo di tessuto.

Se possibile, usa acqua distillata o acqua non particolarmente dura. Questo allungherà considerevolmente la vita del tuo ferro da stiro.

Come stirare una camicia

  • Anzitutto, lava le tue camicie con Coccolino e stendile non appena la lavatrice avrà finito il suo ciclo di lavaggio. Così facendo, avrai già risparmiato alle tue camicie gran parte delle pieghe.
  • È meglio evitare di stirare camicie non lavate. Infatti, così facendo, il calore fisserà lo sporco sui tessuti, rendendo quelle macchie ancora più difficili da lavare.
  • Se le camicie sono state stese a lungo, prima di stirarle puoi appenderle in bagno mentre ti fai una doccia calda: il vapore della doccia le ammorbidirà. In alternativa, usa il vapore del ferro da stiro durante la stiratura oppure inumidiscile con dell’appretto o dell’amido, poi toglile dalla gruccia e sbottonale.
  • Assicurati di leggere l'etichetta per sapere di quale tessuto sono fatte le camicie che andrai a stirare. Il cotone, la seta, il lino e i materiali sintetici richiedono temperature meno alte.
  • Leggi anche il manuale del ferro da stiro, seguine le istruzioni e cambia la temperatura in base al materiale della camicia. L'ideale è stirare camicie dello stesso materiale insieme prima di passare a quelle di un tessuto diverso.
  • Riempi il ferro da stiro con acqua distillata, che puoi comprare già pronta al supermercato. In alternativa, ricicla l'acqua che trovi all'interno di un deumidificatore. Evita di usare l'acqua di rubinetto, che può contenere molto calcare, il quale a lungo andare si solidificherà all'interno del ferro causando anche macchie sui vostri capi.
  • Se la piastra del ferro non è pulita, rischierai di sporcare i tuoi capi da stirare. Per togliere le macchie ti consigliamo un rimedio semplice ed efficace con due alleati tipici dei mestieri domestici: limone e bicarbonato. Mescola i due ingredienti e strofina la miscela sulla piastra con l’aiuto di spugnetta. Asciuga con un panno morbido e voilà!

Stirare una camicia: l'ordine di marcia:

  • Le tue mani sono lo strumento perfetto per preparare una camicia alla stiratura. Assicurati che la stoffa sia piatta contro l'asse da stiro e che non ci siano pieghe, e dai una passata veloce con il taglio della mano per appiattire la stoffa.
  • Per capire quando il ferro è caldo, bagna le dita e spruzza il ferro – se scoppietta vuol dire che è pronto.
  • Inizia dal colletto, girandolo verso l'alto in modo che sia completamente esposto e stira entrambe le facce, partendo dalle punte, in modo che non si inarchino verso l’interno.
  • Sbottona le maniche e stira i polsini, iniziando dall'interno, e poi sempre intorno (e non sopra) ai bottoni. Prosegui stirando il petto, e fai particolare attenzione alla stoffa tra un bottone e l'altro, tenendo sempre il ferro piatto sulla superficie.
  • Continua con le spalle, stendendole sull'estremo dell'asse da stiro, e poi la schiena. Infine, completa la stiratura con le maniche. Avendo già fatto spalle e petto, le maniche dovrebbero “cadere” nella loro posizione naturale. Assicurati che i due lati della manica siano paralleli e attaccati tra loro, usando la mano per lisciarli prima di passare il ferro. Premi leggermente il ferro sul lato esterno della manica in modo da creare una leggera piega che donerà alla vostra camicia un aspetto elegante e fresco.
  • Durante tutto il processo, usa il bottone del vapore sul ferro da stiro a intervalli brevi e regolari. Se ci sono delle pieghe ostinate, usa invece lo spruzzino per inumidire la zona prima di passare il ferro.
  • Ricordati che la rimozione di pieghe non è dovuta alla pressione esercitata, ma ai ripetuti passaggi. Se premi troppo forte con il ferro sul tessuto o se lo lasci nello stesso punto troppo a lungo, rischierai di bruciare la camicia.
  • Se inavvertitamente si creano delle grinze, inumidisci di nuovo il tessuto e ripassa il ferro.
  • Per stirare una camicia di seta o di lino, ti consigliamo di frapporre un telo di cotone tra il ferro e la seta e di usare delle temperature basse e soprattutto niente acqua sulla seta!
  • A differenza del lino e della seta, il cotone ha bisogno di temperature alte per rimuovere le pieghe del lavaggio.
  • Una volta terminato di stirare una camicia, spegni il ferro, svuota l’acqua rimasta al suo interno, staccalo dalla presa della corrente e lascialo a riposare su su una superficie piana, in posizione eretta e lontano dalla portata di bambini e animali domestici.

Una volta stirata la camicia, appendila immediatamente e lasciala asciugare completamente all’aria.

Anche piegare una camicia è un rituale e richiede di seguire alcuni passi chiave: anzitutto, stendi la camicia sul letto o su una superficie piatta: poi, abbottona il colletto e il terzo bottone della camicia e infine, appoggiala sul letto con la parte frontale rivolta verso il basso.

Procedi piegando entrambe le maniche verso l’interno della camicia, facendo attenzione che siano ben allineate.

Ora, piega la camicia un paio di volte, girala sul lato frontale e riponila nel cassetto dell’armadio pronta per essere indossata.

Se decidi di appendere nel guardaroba le camicie stirate, assicurati che ci sia uno spazio di ⅘ cm tra un capo e l’altro.

Originariamente pubblicato