Tutti i rimedi contro le macchie di resina sui vestiti

Come goderti le tue gite nei boschi senza pensieri

Aggiornato

tavolo con ombrelone e albero in giardino

Con il caldo e nella bella stagione, cosa c’è di meglio di una bella passeggiata nei boschi rinfrescante e rigenerante? Passare del tempo in mezzo alla natura allenta lo stress e ti rimette in pace con il mondo. La pace finisce quando ti accorgi che i maestosi pini che ammiravi e respiravi, sentendoti il nuovo Walden dei boschi, ti hanno lasciato un ricordino viscoso sulla maglietta. E ora non sai come togliere la resina dai tuoi vestiti.

Prima di precipitarti con una motosega contro la pineta sotto casa per vendetta, sappi che la resina è un po’ come il “sangue” degli alberi, che la producono a scopo difensivo per difendersi dagli attacchi di insetti e per curarsi le “ferite”. La resina, detta anche pece dei pini, ha molte proprietà ed è usata anche in campo cosmetico e fitoterapico. Tuttavia, dato che forse non vivi davvero nei boschi come Walden, devi trovare un modo per togliere la resina secca dai vestiti La prima cosa da fare è NON mettere il capo subito in lavatrice. La macchia di resina potrebbe espandersi e peggiorare la situazione. Prova invece a seguire i nostri consigli.

Se hai parcheggiato sotto un pino, potresti trovare l’auto ricoperta da una pioggia di resina. Alcol e trementina possono tornare utili anche per pulire la carrozzeria! Prima di partire, assicurati che il vetro sia pulito per guidare in sicurezza.

Il grande classico: togliere la resina dai vestiti con l’olio d’oliva

Si tratta di un classico rimedio della nonna che tutti adottano e funziona quasi sempre. Versa una modica quantità di olio sulla macchia di resina e aspetta che venga assorbita. Ma come, dirai, tratto una macchia con una sostanza che macchia ancora di più? Ebbene sì, ma dopo che l’olio è stato assorbito puoi tamponare la macchia con del borotalco, lasciando poi agire per circa un’ora. Poi lava a secco e risciacqua con acqua calda. Sembra un po’ macchinoso ma funziona. E in più, ora sai anche come togliere le macchie d’olio!

Come togliere la resina dai vestiti di cotone chiari

Se il capo di abbigliamento vittima dell’albero sbrodolone è di cotone chiaro, per togliere le macchie di resina puoi utilizzare a tua scelta: acquaragia, alcol a 90° oppure trementina, un solvente per vernici. Imbevi un batuffolo di cotone in una di queste sostanze e strofina delicatamente per rimuovere la macchia. Una volta fatto, puoi mettere il vestito a lavare, meglio se a mano.

Come togliere la resina dai vestiti scuri

È una triste realtà: i vestiti scuri sono più difficili da smacchiare di quelli chiari. Se un bel pino ha “battezzato” tua tua bella polo nera o blu scura, puoi usare alcol e trementina, ma con una procedura più accorta: prima lava a secco con del Sapone di Marsiglia; dopo, crea una miscela di alcool a 90° (tre quarti) e trementina (un quarto); con questo inquietante intruglio, imbevi un batuffolo di cotone e tampona il tuo vestito macchiato. Infine, aspetta un po’: potrai poi trattare il capo con un lavaggio finale, meglio se a mano. Importante: prima di trattare l’indumento giralo al contrario!

Se non vuoi utilizzare prodotti chimici e consideri l’olio troppo prezioso e costoso per “sprecarlo” in questo modo, ci sono altri metodi non convenzionali che puoi adottare per togliere la resina dai vestiti. Quali?

Togliere la resina dai vestiti con ghiaccio e burro

Per togliere le macchie di resina dai vestiti puoi anche usare un cubetto di ghiaccio e strofinarlo sulla parte macchiata. Per facilitare l’operazione, puoi usare del burro da applicare come solvente. Sappiamo che può sembrare un’assurdità, ma non ti stiamo prendendo in giro: chiedi a tua nonna! Questo metodo, inoltre, funziona a meraviglia per togliere la resina dai jeans.

Pulire la resina dai vestiti con il ferro da stiro

Quest’altro metodo per pulire la resina dai vestiti consiste nel poggiare il tuo capo di abbigliamento su un foglio di giornale o cartone nel punto in cui c’è la macchia di resina. Poi passaci sopra il ferro da stiro a caldo in modo che la resina si attacchi al cartone staccandosi dal vestito.

Se a macchiarsi di resina sono invece le tue mani, è molto più semplice: bastano abbondanti sapone e acqua, con l’eventuale aiuto di un po’ d’olio. Insomma, la prossima volta che andrai nei boschi potrai goderti ancora di più la natura e arrampicarti sugli alberi, sapendo che hai un’abbondanza di metodi per lavare i tuoi vestiti. Occhio agli aghi di pino però.

Originariamente pubblicato