Esterni

Come si puliscono i pannelli fotovoltaici

Il tuo impianto fotovoltaico non produce più la stessa energia di un tempo? Puliscilo dopo aver letto questo articolo sulla pulizia dei pannelli fotovoltaici.

Una volta installati, l’atto di pulire pannelli solari è una delle cose più importanti per assicurarsi che funzionino a lungo ed in modo efficace. Senza pulizia, infatti, i pannelli possono diminuire la loro produzione di energia anche del 30%. Per fortuna la pulizia dei pannelli fotovoltaici è molto semplice.

Come pulire pannelli fotovoltaici

Pulire i pannelli fotovoltaice può essere un lavoro lungo, e se avete un impianto molto grande anche molto faticoso. Evitate di farlo nelle ore più calde della giornata, per evitare inconvenienti anche piuttosto seri come scottature e colpi di sole.

Infatti, con le alte temperature, l’acqua che usate per pulire i pannelli evapora molto velocemente, rendendo l’eliminazione dello sporco molto più difficile. Eseguite quindi la pulizia dei pannelli solari la mattina presto o la sera. Proprio per queste ragioni, è consigliabile di un giorno nuvoloso o meno soleggiato per pulire i vostri pannelli solari, che saranno puliti e pronti a generare energia con i primi raggi di sole.

Anzitutto, usate una tubo per irrigazion o un secchio d’acqua per lavare via lo sporco più superficiale e facile da rimuovere.

Fatto ciò, con una spugna, una bacinella piena di acqua calda e Cif Vetri e Superfici Brillanti asportate lo sporco da ciascun pannello, partendo da quelli più in alto per evitare che l’acqua coli su pannelli già puliti.

Testate il Cif e la spugna in un angolo piccolo di un pannello prima di usarlo sull’intero impianto, per essere sicuri di non causare danni permanenti alla superficie.

Pulizia pannelli solari: cosa evitare

Per quanto lo sporco possa essere duro da rimuovere, non usate spugne di ferro o altri utensili. Così facendo danneggerete i pannelli e l’intero impianto ne risentirebbe.

Se l’acqua che prendete dal rubinetto è particolarmente dura, assicuratevi di asciugarla con cura. Infatti, una volta evaporata, può lasciare abbondanti tracce di calcare, che potrebbero ricoprire il pannello riducendone così l’efficienza.

Cleanipedia consiglia


Ricordate sempre che il primo passo per sapere come pulire pannelli fotovoltaici è leggere attentamente il manuale dell’impianto per assicurarsi di non correre rischi inutili e di avere ben chiare le procedure consigliate dal produttore. Nel caso i pannelli siano in alto o sul tetto di casa, usate imbracature ed attrezzature apposite per lavorare sui tetti o a una certa distanza da terra.

Punti chiave

Usate solo acqua, Cif e una spugna morbida per pulire i pannelli solari, o rischierete di danneggiarne la superficie.

Il lavaggio dei pannelli fotovoltaici sarà più facile se effettuato nelle ore più fresche, di mattina o di sera. Potrebbe infatti essere difficile o addirittura pericoloso procedere alla pulizia dei vostri pannelli fotovoltaici nelle ore centrali, sotto il sole di agosto.

Iniziate sempre dai pannelli più in alto per evitare che acqua di lavaggio coli e sporchi quelli sottostanti.

Oramai i pannelli fotovoltaici sono estremamente diffusi e non solo utilizzati per scaldare o illuminare le nostre case. È facile trovare pannelli solari di piccole dimensioni, disponibili a costi contenuti. Clicca qui per idee alternative e intelligenti su utilizzi e applicazioni dei pannelli fotovoltaici.