Estate e feste in giardino si avvicinano? Ecco come pulire la piscina e la griglia del barbecue senza fatica

Come pulire la piscina e strofinare la griglia del barbecue senza fatica per una perfetta estate in giardino.

Aggiornato

Consigli pratici:

  • Pulire la griglia ancora calda dopo ogni utilizzo con una spazzola metallica
  • Strofinare la griglia in ghisa del barbecue, una volta raffreddata, con della carta assorbente e olio vegetale per evitare la formazione di ruggine
  • Utilizzare sempre guanti in gomma, leggere le istruzioni d’uso riportate sull’etichetta di Cif Outdoor Barbecue e testarlo su una zona nascosta della griglia
  • Allo stesso modo si possono ottenere ottimi risultati su altre superfici in ghisa, quali le padelle, piani cottura e persino per pulire il camino e la stufa.

Non c’è modo migliore di godersi l’arrivo della bella stagione di un tuffo in piscina ed una grigliata con gli amici in giardino. Prima però ricordati di pulire il fondo della piscina, se ce l’hai, e di strofinare la griglia del barbecue per non mandare tutto in fumo e trasformare il party all'aperto in un completo disastro.

Nell’acqua della piscina e in particolare sul suo fondo si addensano detriti vari – è quindi importante fare diversi cambi di acqua quando è in utilizzo e usare degli additivi purificanti specifici.

Strofinare la griglia con la spazzola metallica subito dopo ogni utilizzo ti aiuterà nelle successive pulizie. Ogni settimana durante l’estate non dimenticare di pulire il fondo della piscina.

Pulire la griglia in ghisa del barbecue in 8 semplici mosse

Premettiamo che la ghisa è un metallo che ha il vantaggio di essere un ottimo conduttore di calore, lo trattiene e lo rilascia gradualmente, e per questo motivo è utilizzato per la produzione di camini, barbecue, griglie e piani cottura. Se si desidera pulire la piastra in ghisa del barbecue bisogna ricordarsi di fare attenzione poiché la ghisa, benchè resistente, è un materiale poroso che necessita di cure appropriate al fine di evitare danni.

Ti stai ancora chiedendo come pulire la piastra in ghisa del barbecue? Puoi strofinare la piastra del barbecue in pochi passaggi e con i giusti strumenti. Ecco come:

  1. Accendi il barbecue e lascia la griglia sul fuoco per 15/20 minuti. I residui di cibo e le incrostazioni si carbonizzeranno, facilitando le successive fasi della pulizia della griglia in ghisa.
  2. Procedi con il strofinare la griglia ancora calda con una spazzola dalle setole metalliche, cercando di pulire anche gli angoli più problematici.
  3. Una volta raffreddatasi, pulisci la piastra con un foglio di giornale per rimuovere gli ultimi residui di grasso.
  4. Indossa dei guanti di gomma e spruzza sulla superficie della griglia Cif Outdoor Barbecue. Ricordati di leggere sempre le istruzioni sul retro della confezione e di testare il prodotto su un punto nascosto della griglia prima di procedere con il resto della superficie.
  5. Lascia agire il prodotto dai 15 ai 30 minuti in base al tipo di sporco, poi gratta via i residui con una spugnetta e risciacqua la griglia. Una volta utilizzato il prodotto ricordati di conservarlo in un luogo fresco ed in posizione verticale.
  6. Asciuga la griglia con una spugnetta per renderla lucida e brillante.
  7. Se la griglia non è stata utilizzata per tanto tempo e si è formata della ruggine, puoi rimuoverla in modo naturale mettendo del bicarbonato sulla parte arrugginita e dell’aceto e lasciando agire per circa un’ora. Fatto questo, con l’aiuto di uno strumento adatto, rimuovi la ruggine e risciacqua la griglia.
  8. Passa su tutta la superficie un po’ di olio d’oliva con della carta assorbente per prevenire la formazione di ruggine.

Se arrostire è la tua passione, ricorda di pulire la griglia in ghisa del barbecue in questo modo almeno una volta al mese.

Come pulire il fondo della piscina dopo l'inverno

Se hai la piscina in giardino, per goderti al meglio la prima nuotata è consigliabile procedere alle operazioni di manutenzione (ordinaria e straordinaria) per la pulizia della piscina dopo l’inverno.

  • Filtra la superficie dell’acqua con uno skimmer che funziona come un aspiratore, si attacca alla pompa filtro e pulisce l’acqua della piscina dai detriti autonomamente.
  • Spazzola le pareti e il bordo vasca con una spazzola telescopica per rimuovere sporco e alghe. E’ molto importante compiere questa operazione con regolarità perché facilita il lavoro di filtrazione. In alternativa si può usare un retino che raccoglie detriti quali foglie e insetti che possono essersi accumulati in superficie, soprattutto se la piscina si trova in prossimità di alberi e vegetazione.
  • Come pulire il fondo della piscina da alghe e detriti? Utilizza un aspiratore – ci sono in commercio diversi tipi di aspiratori per la pulizia della piscina; ci sono quelli automatici, che si possono programmare e pensano a tutto loro, o quelli manuali, che hanno il vantaggio di riuscire a rimuovere le alghe che si depositano sul fondo in maniera più efficace rispetto a quelli automatici.
  • Procedi con gli specifici trattamenti chimici per l'acqua, come la superclorazione e i prodotti anti-alga, prestando attenzione a tutte le norme di sicurezza riportate sull’etichetta della confezione e indossando sempre guanti in gomma e occhiali protettivi.

Effettuata la manutenzione straordinaria, ogni settimana ricordati di pulire il fondo della piscina, di effettuare il trattamento delle acque e di controllare sempre che il pH dell’acqua non sia elevato per evitare la proliferazione di batteri.

Un buon programma di manutenzione di base della piscina durante i mesi invernali ti aiuterà ad essere preparato per quando inizierà la bella stagione ed avrai bisogno di pulire la piscina all’ultimo minuto. Innanzi tutto, sarebbe meglio coprire la piscina durante i mesi invernali ed utilizzare uno svernante che protegga dalla formazione di alghe, muffe, depositi e detriti. Leggi attentamente le istruzioni della casa produttrice prima di usare il prodotto.

La pulizia della piscina e della piastra del barbecue, se fatte nel modo giusto e regolarmente possono farti risparmiare tempo e fatica. Buona nuotata!

Originariamente pubblicato