Per chi come me abita in un vecchio stabile senza aria condizionata, le roventi temperature estive possono trasformare la tanto agognata bella stagione in un inferno. Fortunatamente il mio appartamento è dotato di un terrazzo abbastanza grande da poter ospitare un set da giardino. Questo angolo confortevole è il mio rifugio preferito dove ritirarmi a prendere il fresco delle ore serali dopo aver trascorso una lunga giornata al lavoro. Considerando che il mio balcone non ha la tettoia, tutti gli anni ho sempre il problema di come proteggere l'arredamento di esterni dagli improvvisi temporali estivi, che spesso sono caratterizzati da grandine e trombe d'aria. In passato, è capitato che il temporale mi abbia fatto volare l’ombrellone dal balcone trasformandolo in un vero e proprio oggetto contundente, grazie al cielo in quella occasione mi e’ andata bene ma l’ombrellone avrebbe potuto rompere i vasi del balcone, graffiare i muri della casa, o peggio ancora, ferire vicini e passanti. Dopo quell’episodio ho preso l’abitudine di chiudere sempre l'ombrellone prima di sera o quando non sono in casa. In questa pagina vi do qualche consiglio su come proteggere i mobili da giardino in legno e facilitare la manutenzione mobili da giardino.

Meglio acquistare mobili resistenti all'acqua.

Gli amanti dello stile vintage potrebbero farsi tentare da arredi in ruffia, midollino o ferro battuto, magari acquistando oggetti di seconda mano scovati in negozi d'antiquariato o in qualche fiera paesana. Purtroppo però questi materiali non hanno una buona resistenza agli agenti atmosferici e richiedono un'alta manutenzione. Se la vostra abitazione non e’ dotata di tettoie o pergolati ed i mobili da giardino sono totalmente esposti alle intemperie, e’ preferibile optare per oggetti fabbricati con materiali resistenti all'acqua come alluminio, resine, plastica, poliestere o fibre sintetiche di ultima generazione. Se avete un gusto tradizionale e vi piacciono i mobili in legno, il teak è un'ottima scelta perché non teme infiltrazione d'acqua e non sviluppa muffe. Anche pietra, ceramica e calcestruzzo sono altamente resistenti a pioggia e grandine, l'unico svantaggio di questi mobili è che sono molto pesanti e difficili da spostare.

Tenete a portata di mano i teli di copertura

Anche se avete in giardino mobili di ultima generazione, a lungo andare qualsiasi materiale accuserà il logorio del tempo e la corrosione degli agenti atmosferici. Per garantire la longevità dei vostri arredi da giardino è consigliabile tenere sotto mano teli di copertura da usare in caso di improvvisi temporali. Nella scelta dei teli da copertura è meglio evitare il fai-da-te utilizzando vecchi rivestimenti o fodere riciclate, i mobili da giardino necessitano di teli cerati appositamente studiati per essere resistenti all'acqua facendo però passare l'aria che evita la formazione di muffe. Inoltre i teli professionali da copertura sono sagomati in modo tale da aderire alla forma dei mobili, e resistere a trombe d'aria o venti forti tipici dei temporali estivi.

Come posizionare i mobili da giardino

Come abbiamo già accennato, per proteggere i mobili dalle intemperie e dalle bizze del tempo è consigliabile posizionarli sotto tettoie e porticati. Se non disponete di questo tipo di coperture, vi consiglio di tenere il giardino in ordine. Le sedie devono essere riposte sotto al tavolo, mentre sdraio e tavolini, per quanto possibile, vanno tenuti vicini. Quando scoppia un temporale improvviso e dovete correre sotto la pioggia per mettere al sicuro cuscini e materassini, o coprire gli arredi con i teli protettivi, riuscirete a svolgere il compito in maniera più veloce ed efficace se i mobili sono posizionati tutti nello stesso punto. Correre a destra e a manca per il giardino cercando di mettere in salvo suppellettili mentre piove o grandina, non è certo un gran divertimento.

La manutenzione allunga la vita dei mobili

Le lunghe giornate estive sono spesso piene di appuntamenti. Con la bella stagione siamo tutti più attivi e tendiamo a rientrare a casa tardi per approfittare della frescura che ci regalano le ore serali. Purtroppo non è sempre possibile correre a casa tutte le volte che compaiono nuvole all'orizzonte o il cielo minaccia un temporale, ma se la manutenzione dei mobili è fatta correttamente e a scadenza regolare, limiteremo al minimo i danni provocati dagli agenti atmosferici.

  • Legno: una volta all'anno va passato con l'olio protettivo, se necessario è bene eliminare lo strato superficiale con un leggero carteggio.
  • Rattan e vimini: gli intrecci tipici di questi mobili accumulano polveri e sporco. Spazzolate con setole morbide i mobili con regolarità settimanale per evitare la formazione di macchie.
  • Plastica: per togliere le macchie dai mobili in plastica basta passare una spugna con sapone neutro e risciacquare con il getto energico della canna da giardino.
  • Ferro e alluminio: per eliminare la ruggine carteggiate le parti rovinate, date un antiruggine e finite il lavoro con una mano di pittura.
  • Copricuscini in tessuto: nella maggior parte dei casi i copricuscini sono rimovibili e possono essere lavati in lavatrice.

Controllate regolarmente le previsioni meteo

Sembrerà una banalità, ma controllare regolarmente le previsioni del tempo aiuta a farsi trovare preparati in caso di temporali. Oggigiorno le previsioni meteo sono affidabili, precise e vengono aggiornate in tempo reale. Con l'aiuto di dispositivi elettronici come telefoni cellulari e smart watch è facile tenersi aggiornati in ogni momento e prepararsi a tempo debito.