Come pulire e disinfettare spazzole e pettini.

Alcuni semplici consigli per far tornare spazzole e pettini come nuovi.

Aggiornato

spazzola e asciugacapelli

Ci sono attività che non pratichiamo spesso, alcune volte perché non le riteniamo necessarie, altre volte invece perché non sappiamo bene come fare. Anche se si tratta di qualcosa di molto semplice, spesso ci dimentichiamo di pulire e disinfettare spazzole e pettini ed è per questo che abbiamo raccolto in questo post alcuni consigli per pulire spazzole e pettini in modo facile, per farli tornare come nuovi.

Se usate spazzole di legno fate attenzione a non immergerle nell’acqua troppo a lungo o potreste danneggiarla. Lo stesso vale per le spazzole che hanno per base un cuscinetto di tessuto.

Dove iniziare per pulire le spazzole e i capelli

Ovviamente è inevitabile che capelli, frammenti di pelle o residui di prodotti cosmetici restino intrappolati tra i denti del pettine o all’interno delle spazzole. In effetti questa è una delle loro funzioni principali, perché permette di rimuovere i capelli che altrimenti ci cadrebbero comunque sulle spalle. La prima cosa da fare quindi quando si vuole pulire una spazzola è quelle di rimuovere tutti i capelli, per fare ciò basterà usare un oggetto sottile, come per esempio la punta di un pettine o anche una limetta per le unghie, e passarlo tra i denti della spazzola. Se state pulendo un pettine, potrete rimuovere i capelli direttamente con le mani.

Come lavare le spazzole delicate

Ebbene sì: ci sono anche spazzole delicate, ovvero quelle in legno e quelle che hanno alla base un “cuscinetto” di tessuto. Per pulire queste spazzole occorre prestare un po’ più di attenzione, rispetto a quanto invece si può fare per pettini e spazzole in plastica, come vedremo tra poco. Per le spazzole delicate quindi potete agire così:

  1. Togliete tutti i capelli dalla spazzola
  2. Spazzolate bene i denti con uno spazzolino da denti su cui avrete messo qualche goccia di shampoo
  3. Sciacquate bene con acqua tiepida per rimuovere ogni residuo di shampoo
  4. Fate asciugare la spazzola lasciandola capovolta sopra un panno

Come disinfettare spazzole e pettini

Se da un lato la pulizia frequente di spazzole e pettini è necessaria, è anche opportuno effettuare una pulizia più a fondo, così da disinfettare spazzole e pettini e poterci acconciare in tutta tranquillità. A questo fine, nel caso di spazzole e pettini di plastica, potete tranquillamente immergerli in acqua e bicarbonato, aggiungendo anche qualche goccia di aceto di mele o limone. Lasciate pure a mollo per una notte e al mattino potrete sciacquare bene e avrete ottenuto un risultato perfetto.

Come lavare pettini in legno

Probabilmente avrete sentito da qualche parte che i pettini in legno sono l’opzione migliore per il vostro cuoio capelluto e per l’ambiente. In quanto naturali e quindi interamente biodegradabili. Come potrete immaginare questi prodotti hanno bisogno di un occhio di riguardo, ma niente paura, siamo qui per aiutarvi. Visto che il legno non ama particolarmente l’acqua, è bene fare in modo che non ne assorba, perché potrebbe gonfiarsi o indebolirsi, arrivando a scheggiarsi. Il modo migliore per pulire un pettine di legno è immergerlo in acqua calda mescolata con sapone o detergente delicato per un paio di minuti. Rimuovere delicatamente lo sporco o detriti dal pettine, facendo passare un piccolo pezzo di stoffa attraverso ogni dente. Se rimangono residui anche dopo la pulizia, strofinate delicatamente il pettine con uno spazzolino da denti. Non dimenticate di asciugare il pettine con un panno. In alternativa all’acqua potrete anche usare un olio per capelli, o un altro tipo di olio, vanno benissimo quelli di oliva, di cocco o di jojoba, per esempio.

Originariamente pubblicato