Come purificare l’aria di casa con metodi naturali

4 semplici idee per cominciare a respirare meglio in casa

Aggiornato

vaporizzatore in una stanza

Soprattutto chi vive in città sa bene quanto sia difficile trovare un angolo verde dove potersi rilassare e respirare aria pulita, o quantomeno dove ci sia l’illusione di poterlo fare. Non vogliamo certo soffermarsi sulle cause e possibili soluzioni dei problemi evidenti di qualità dell’aria, però non possiamo neanche fingere che il problema non esista. La cosa però che forse non tutti sanno, è che la qualità dell’aria nelle nostre case è anche peggiore di quella delle nostre città. Allora viene naturale chiederci: come è possibile purificare l’aria di casa? Naturalmente non esistono soluzioni “definitive”, così come non è sufficiente areare bene casa nostra, però esistono alcune accortezze che possiamo prendere in considerazione per purificare l’aria di casa.

Migliorare la qualità dell’aria è fondamentale non solo per chi ha problemi respiratori. Per farlo non occorre andare troppo lontano, basta utilizzare candele di cera d’api, olii essenziali, lampade di sale e piante da interni.

Candele di cera d'api

Le candele di cera d'api fungono da depuratori d'aria naturali. Se anche a voi piace avere in casa candele profumate, meglio evitare le candele di paraffina che derivano dal petrolio e rilasciano nell'aria benzene, toluene e fuliggine. Meglio optare per candele di cera d'api che ionizzano l'aria e neutralizzano composti tossici e altri contaminanti. Oltre a migliorare la qualità dell'aria a casa, le candele di cera d'api bruciano lentamente, quindi non è necessario sostituirle spesso. Inoltre, le candele di cera d'api pura bruciano quasi senza fumo o profumo. Sono particolarmente utili per gli asmatici e per rimuovere allergeni comuni come la polvere dall'aria.

Lampade di sale

Una lampada di sale è un altro grande depuratore d'aria naturale. Facendo qualche ricerca in rete, abbiamo scoperto che i prodotti a base di cristalli di sale tendono a ridurre le sostanze irritanti, i patogeni e gli allergeni presenti nell'aria estraendo il vapore acqueo dall'aria. Il sale rosa dell'Himalaya è un depuratore d'aria ionico naturale che estrae le tossine dall'ambiente e le neutralizza. Inoltre, se è vero che le lampade al sale aiutano molto a purificare l’aria quando sono accese, è anche vero che funzionano sorprendentemente anche quando sono spente. Perciò, visto che sono anche belle da vedere, il nostro consiglio è di metterne una o due proprio in camera da letto.

Piante da appartamento

È ormai noto e risaputo che le piante da appartamento possono purificare l'aria all'interno delle nostre case e dei luoghi di lavoro, proteggendoci da qualsiasi effetto collaterale associato a tossine prevalenti come ammoniaca, formaldeide e anche benzene. Prendersi cura di piante che purificano l’aria di casa è il modo migliore per contrastare l'impatto dell'inquinamento al chiuso, in particolare se si dispone di un membro della famiglia con qualche malattia respiratoria. La regola, difficile da seguire, sarebbe di disporre di almeno una pianta per 10 metri quadrati di casa, per consentire un'efficace pulizia dell'aria. Le migliori piante per filtrare le tossine dall'aria sono lo spatifillo che preferisce la luce solare moderata, la cosiddetta lady palm o altre arecaceae che hanno bisogno di una luce più brillante.

Olii essenziali

In presenza di olii essenziali come cannella, origano, rosmarino, timo, pompelmo, chiodi di garofano, tea tree - virus, funghi, batteri e persino muffe non possono sopravvivere. Addirittura, una miscela antisettica di oli essenziali puri tra cui ago di pino, cannella, timo, eucalipto e pompelmo aiuta a mantenere la casa libera da germi e purifica l'aria. Una buona idea è anche di aggiungere una miscela con questi olii essenziali a saponi e detergenti per respirare aria più fresca e pulita.

Originariamente pubblicato