Come prendersi cura delle piante da interno nei mesi freddi.

Alcuni semplici consigli per principianti.

Aggiornato

sgabello blu con tre piante in vaso

Ci sono tanti buoni motivi per avere piante in casa di cui prendersi cura, anche se non si ha il pollice verde. Anzi: soprattutto se non si ha il pollice verde. Sì perché prendersi cura delle piante, bellissime oltre che utilissime forme di vita, ci fa crescere e ci fa stare meglio con noi stessi, per il semplice fatto di esserci presi cura di loro. Come fare quindi per prendersi cura delle piante da interni nei mesi invernali? In realtà non è molto difficile, anche se non tutte le piante da interno sono facili da curare, però non è detto che si debba iniziare proprio con quelle più difficili no? E comunque per curare le piante da interno le regole sono sempre le stesse, semplici come natura vuole.

Se possibile innaffiate le piante direttamente sotto l’acqua corrente, lasciando che l’acqua in eccesso fuoriesca dal fondo del vaso. Bagnatele e lasciatele nella vasca per un paio d’ore e poi riportatele al loro posto.

La luce giusta

Tutti noi abbiamo bisogno della luce e sappiamo che è difficile ottenerne molto quando le giornate sono così brevi come in pieno inverno. Le piante non sono poi così diverse da noi; hanno bisogno di luce. La quantità di luce che le case ricevono durante i mesi invernali è breve, soprattutto perché spesso le nostre case hanno una orientazione ben precisa, quindi spesso la luce entra solo attraverso alcune finestre. Ecco perché dobbiamo prepararci, per i mesi invernali, a spostare le piante vicino alle finestre che possano garantire loro una giusta quantità di luce. Il nostro consiglio è quello di pulire per bene le finestre, affinché nessun raggio venga sprecato. Per lo stesso motivo, vi consigliamo anche di spolverare per bene le foglie.

Quanta acqua dare alle piante

La risposta esatta, naturalmente, è “dipende”. Ma non vogliamo cavarcela con così poco. Spesso si pensa che il problema delle piante, soprattutto nei mesi invernali, è che non ricevano abbastanza acqua. In fondo fuori piove e le nostre povere piantine se ne stanno in casa senza poter approfittare della pioggia che cade. La realtà è ben diversa: il più delle volte infatti alle piante si dà troppa acqua. È sempre buona norma toccare il terreno per capire se è il momento di innaffiare. Anche una casa con un’aria troppo secca può causare problemi. Durante i mesi invernali l'aria si fa più secca, e la diventa ancor di più se si alza la temperatura interna. Una semplice soluzione in questo caso è quella di umidificare le stanze e in generale è anche bene non lasciare le piante troppo vicine ai termosifoni.

Occhio alla temperatura

Le piante da appartamento di solito provengono da regioni tropicali. Sono disponibili in un'ampia varietà di colori, dimensioni e forme e possono essere molto esigenti per quanto riguarda la temperatura che preferiscono. Per fortuna però le temperature delle nostre case ricadono nell’intervallo da loro prediletto. Unico consiglio, prima di comprare una pianta, assicuratevi che non richieda attenzioni particolari da questo punto di vista: non tutti possono avere una serra in casa.

La manutenzione delle piante

Le piante hanno bisogno di amore, attenzioni e alcune semplici riguardi. Durante i mesi invernali la presenza di termosifoni e il conseguente aumento della temperatura, così come la mancanza di luce solare e l'aumento dell'umidità a causa degli umidificatori possono creare le condizioni migliori per il proliferare di parassiti, come acari, moscerini, cocciniglie e altri. È bene mantenere alta la guardia e correre ai ripari appena necessario. Allo stesso modo, dobbiamo ricordarci di tanto in tanto di potare o rinvasare le piante se necessario. Le piante grasse saranno molto meno esigenti da questo punto di vista, ma altre piante avranno bisogno di un occhio di riguardo.

Originariamente pubblicato