Piante natalizie per decorare la casa durante le feste

10 piante natalizie: dalle più tradizionali a quelle meno scontate

Aggiornato

Pianta in primo piano

L’attesa del Natale è spesso il periodo più bello dello stagione invernale. Quando fuori fa freddo è un piacere rinchiudersi in una casa calda e accogliente. L’immaginario tipico di questa stagione ci riporta alle atmosfere scandinave: il profumo della legna che arde, gli aromi della cannella e degli agrumi essiccati, l’odore dell’abete e la casa adornata di luci soffuse. In questo articolo vi proponiamo una serie di piante natalizie con cui decorare la casa in modo ecologico e sostenibile durante le festività invernali.

Se il vostro balcone o davanzale gela, riempite uno stampo per ciambella con acqua, inserite qualche rametto di una pianta natalizia e mettete in congelatore. Rimuovete la ciambella di ghiaccio dalla tortiera e appoggiatela all’esterno e godetevi una vista natalizia differente.

1 Agrifoglio

I popoli Celtici ed i Romani avevano l’usanza di appendere rami di agrifoglio in casa come auspicio di buona fortuna e come amuleti per tenere lontani gli spiriti maligni. Con l’avvento del Cristianesimo l’agrifoglio ha assunto valori religiosi, le bacche rosse simboleggiano il sangue che secondo la tradizione cristiana Gesù ha perso sulla croce, mentre le foglie appuntite rappresentano le spine della corona. Indipendentemente dalle credenze pagane o religiose, agrifoglio e porcospino sono piante tipiche natalizie usate per la decorazione di finestre, camini e centrotavola.

2 Edera

L’edera non è una scelta scontata come pianta ornamentale natalizia, in realtà i suoi rami con le foglie perenni sono un aggiunta scenografica per decorare la tavola di Natale. Su un tavolo ovale o rettangolare consigliamo di adagiare i rami di edera in orizzontale lungo la tavola, mentre su una tavola rotonda i rami si possono intrecciare formando una ghirlanda il cui centro si può decorare con candele, nastri o pigne. Per mantenere il bouquet nelle condizioni ottimali, inserite i rametti nella classica spugna imbevuta d'acqua che usano i fioristi.

3 Pino e Abete

Il pino e l’abete sono le piante di Natale per eccellenza. è bene sapere che le conifere non vanno tenute in casa per più di 15 giorni, dopo le festività è bene interrare in giardino o in un boschetto per non farle morire. Per mantenere l’albero nelle condizioni ottimali quando è in casa assicuratevi che il terriccio sia sempre umido, e nebulizzate dell’acqua sugli aghi per non farli seccare. Attenzione alle decorazioni; non utilizzate spray colorati o neve finta sui rami, evitate di appendere delle decorazioni troppo pesanti ed usate solo lucine al led che non si scaldano.

4 Rosmarino

In antichità, nel Medio Oriente, il rosmarino era una pianta molto popolare. I pagani cospargevano il pavimento delle abitazioni con rametti di rosmarino per tenere lontano gli insetti. La leggenda vuole che anche Giuseppe abbia inserito dei rametti di rosmarino nella mangiatoia del bambin Gesù. Questo arbusto perenne aromatico, tipico della macchia mediterranea, è pertanto anche un pianta natalizia. Il rosmarino può essere aggiunto nei centrotavola e nelle ghirlande, sia come elemento decorativo sia come erba profumata.

5 Vischio

Il vischio simboleggia amore, pace e gratitudine, l’abitudine di decorare la casa con il vischio risale ai tempi dei Celti. L’arbusto di vischio è un semiparassita con bacche bianche velenose, che vive sui rami delle piante di melo o di pino silvestre. è ancora usanza dei giorni nostri appendere il vischio all’ingresso delle case, ed ogni volta che si passa in compagnia sotto il vischio bisogna darsi un bacio.

6 Stella di Natale

Nonostante la stella di Natale sia una pianta tipica natalizia, in realtà è originaria del Messico e teme il freddo. Per far durare la stella di Natale a lungo consigliamo di innaffiarla solo una volta alla settimana e di tenerla in un ambiente con luce soffusa. La stella di Natale non si usa solo per decorare la casa, ma anche come regalo da portare a parenti e amici quando ci si scambiano gli auguri di Natale.

7 Cactus di Natale

L’uso del cactus di Natale durante le feste invernali è degli anni recenti. La popolarità di questa pianta grassa è dovuta al fatto che i suoi fiori rossi sbocciano proprio nel periodo natalizio. Il cactus di Natale è una pianta da interni, richiede una temperatura minima di 20°c e va innaffiata sporadicamente.

8 Ciclamino

Un altro fiore che sboccia in inverno è il ciclamino. I fiori del ciclamino hanno vari colori ma i più popolari per decorare la casa durante le festività natalizie sono il rosso ed il bianco. Esistono due varietà di ciclamini, uno da esterni ed uno da interni.

9 Rosa di Natale

Questa pianta sempreverde che fiorisce nel mese di Dicembre ha un fiore bianco candido molto raffinato, per questo è considerata una pianta ornamentale natalizia. La rosa di Natale resiste al gelo, ed ama un ambiente con poca luce o ombra completa, se la coltivate in esterno vi consigliamo di abbinarla a dei bucaneve e al muschio per creare un giardino candido invernale.

10 Frutta e spezie

Per decorare l’albero e la casa in modo sostenibile ed ecologico, usate fette tagliate a ruota di agrumi e mele essicate, bastoncini di cannella oppure inserire dei chiodi di garofano nelle bucce delle arance. L’avvolgente aroma della frutta essiccata e delle spezie vi farà entrare subito nell’atmosfera natalizia.

Originariamente pubblicato