Composizioni con foglie, pigne e molto di più

Il crafting è un’attività perfetta per l’autunno.

Aggiornato

fiori secchi, asciugamani, semi, sale per la decorazione

L’autunno è sicuramente una stagione affascinante, con i suoi colori, le sue tradizioni e i suoi cambiamenti. Basta pensare che l’autunno inizia quando fa ancora caldo e finisce giusto poco prima di Natale, con le giornate più corte dell’anno. Diciamo anche che l’autunno non ha una bellissima reputazione, dato che viene spesso descritto come un periodo buio, con tanti giorni di pioggia. Però se questo è più o meno vero per chi vive in città, è altrettanto vero che basta fare un salto “fuori”, per godersi la bellezza dei mille colori dell’autunno. Sarà anche per questo probabilmente che è proprio in autunno, complice il fatto che iniziamo a passare più tempo in casa, che molti si appassionano al crafting, ovvero all’arte di creare composizioni colorate utilizzando foglie, pigne, fiori e altri “ingredienti” che arrivano direttamente da madre natura. E perché no? Potrebbe anche essere il momento di creare composizioni natalizie con pigne.

L’autunno non è solo la stagione delle giornate buie e piovose, al contrario è una stagione ricca di colori e di opportunità, basta usare un po’ di immaginazione..

Lavorare con i bambini

Se avete figli piccoli e non avete ancora provato a coinvolgerli in attività come il crafting, vi consigliamo assolutamente di farlo! È una delle attività più stimolanti e divertenti che un genitore possa intraprendere con i propri figli, già da quando hanno 2-3 anni. Naturalmente saremo noi grandi a usare le forbici, ma possiamo lasciare a loro il piacere di appiccicarsi le dita con la colla e di vedere come una foglia si trasforma in riccio o coccinella, o come una pigna solo aspetta di essere trasformata in gufo.

Cosa portare a casa da una passeggiata in un bosco

Se amate la natura e passare tempo all’aria aperta, probabilmente anche voi non vedete l’ora di andare per castagne, o per funghi se siete un po’ più intraprendenti. Ebbene, durante queste bellissime passeggiate, potrete trovare molto materiale utile per le vostre sessioni di crafting: foglie rosse, rossissime, pigne, ma anche sassi, soprattutto quelli con forma regolare, che potrete dipingere per farli diventare buffi animaletti o personaggi curiosi.

Lavorare con quanto abbiamo già in casa

Non serve andare necessariamente in cartolerie specializzate per trovare carte, cartoncini e in generale carta colorata per le nostre creazioni. Basta invece iniziare a guardare gli oggetti di tutti i giorni con occhi diversi, da artisti veri e propri. Alcuni esempi: il rotolo di carta igienica si presta a mille diverse possibilità, può infatti essere usato così com’è, come struttura-corpo di un animaletto; la scatola di cereali può essere perfetta per creare un ambiente tipo bosco, o un nido, o ancora per creare una criniera di un leone di carta, il cui muso potrebbe essere ritagliato utilizzando la carta di una pagina di una rivista. I chicchi di caffè poi sono ottimi per essere utilizzati come occhi scuri e curiosi, che non vedono l’ora di trovare una collocazione in casa vostra.

Le nostre mani: la base di mille creazioni

Se avete bimbi all’asilo probabilmente di tanto in tanto torneranno a casa con opere d’arte ricavate partendo dal profilo delle loro mani. Sì perché la sagoma ritagliata delle mani si può trasformare in ricci, leoni, splendidi soli, o ancora piccole volpi. Provate solo a guardare il mondo con occhi un po’ più “crafting”, e vedrete le vostre mani sono perfette per riprodurre tantissime forme naturali. Basta solo un po’ di immaginazione, perciò è bellissimo lavorare insieme ai piccoli di casa.

Originariamente pubblicato