Con l’arrivo dell’estate e soprattutto delle vacanze estive la quantità di lavori domestici necessari per mantenere un po’ d’ordine in casa raddoppia. Ora che i bambini trascorrono più tempo in famiglia o in casa, sembra che la loro curiosità li porti ad esplorare ogni armadio, cassetto e angolo di casa. Ogni stanza diventa presto un piccolo parco giochi e se non gli insegniamo alcune piccole buone abitudini per mantenere l’ordine, ci ritroviamo velocemente con la casa sottosopra. Le vacanze possono rappresentare una buona opportunità per coinvolgere i nostri figli in piccole faccende domestiche e responsabilizzarli un po’ di più apprendendo capacità che torneranno loro utili nella vita.

Non molti bambini sono interessati ad aiutare mamma e papà a tenere casa pulita, ma se cerchiamo di rendere queste attività il più possibile divertenti, abbiamo qualche opportunità di coinvolgerli non solo saltuariamente.

Innanzitutto, cerca di capire cosa piace loro.

Se scopriamo cosa piace fare in casa ai nostri figli, o cosa gli pesa meno, avremo l’opportunità di dare loro una scelta e con molta probabilità la completeranno meglio e più volentieri. Ricordo che da piccola pulire il bagno era la mia passione, spolverare ed esplorare tutti i prodotti, profumi e creme che mia mamma teneva nelle sue mensole in bagno. Lo facevo con piacere ed allo stesso tempo, oltre che dare un aiuto in casa, mi intrattenevo per ore.

Rendete tutto un gioco

Cercate di non imporre una routine di pulizie monotona in casa altrimenti la collaborazione svanirà il secondo giorno. Per mantenere i bambini felici e motivati cercate di rendere le pulizie il più divertente possibile. Per esempio potete pensare di iniziare una competizione e dare premi come dolcetti o gite fuori porte per i vincitori. Oppure mettere la loro musica preferita e lasciarli scatenare con aspirapolveri e panni per catturare la polvere il più possibile. Un po’ di polvere sparirà di sicuro. In alternativa provate a proporre loro il gioco di Cenerentola e vedete se avete fortuna.

Il bucato può diventare un successo

Se avete il bucato da piegare mettetelo in un cesto sopra il vostro letto e date ai bambini la possibilità di aiutarvi a piegarlo. Anche ai più piccolini, imparare a piegare dei calzini potrebbe essere un’attività molto divertente che può stimolarli nelle loro capacità manuali. Per i più piccoli sistemare le mollette nel cestino è sempre un divertimento. Oppure, se dovete lavare lenzuola e copriletto, date ai bambini il compito di togliere tutte le lenzuola e lasciateli divertire.

Hai mai pensato al lavaggio della macchina?

Per i bambini non c’è niente di più divertente durante l’estate che divertirsi con l’acqua all’aperto. Se avete l’auto da lavare e un po’ di spazio all’aperto, date accesso ai bambini ad un secchio con del sapone per i piatti come Svelto, una spugna e la canna dell’acqua. In questo modo non dovrete preoccuparvi di portare la macchina all’ autolavaggio.

Altre attività in cui coinvolgere i bambini

Imparare a sistemare il proprio letto il mattino, togliere le scarpe prima di entrare in casa, appendere le salviette dopo il bagnetto, prendere il proprio piatto dopo pranzo e cena, sciacquarlo e metterlo in lavastoviglie, svuotare la lavastoviglie, sono attività che non richiedono troppo impegno e responsabilizzano i bambini. Se avete animali domestici in casa, come nel nostro caso pesci e tartarughine, lasciate i bambini prendersene cura, dare loro da mangiare e pulirli giorno per giorno.


A fine settimana celebrate i vincitori! Chi collabora di più potrebbe presto accumulare più punti sulla tabella in cucina. Ed in questo modo ogni settimana sarà più facile mantenere la collaborazione e mantenere sempre la motivazione elevata.