Come organizzare le pulizie di casa autunnali

5 passi per fare una pulizia autunnale a fondo

Aggiornato

rivista, bollitore, cuffia e pianta in vaso sulla credenza della finestra

Spesso ci chiediamo come organizzare le pulizie di casa, ma altrettanto spesso capita che ci si perda nella fase di organizzazione, al punto di restare poi paralizzati. Soprattutto nei periodi di cambi di stagione ci si trova di fronte a vere e proprie domande fondamentali, che nel caso dei cambi di stagione degli armadi diventano: lo tengo o lo butto? E questo dove lo metto? Insomma, dobbiamo fare delle scelte, e il team di Cleanipedia è qui per aiutarvi. Vi abbiamo già raccontato che le pulizie autunnali possono fare bene al vostro equilibrio mentale tanto quanto le pulizie di primavera (il nostro articolo è qui), e visto che sembrate molto interessati al tema, abbiamo raccolto qui 5 buoni motivi per fare una pulizia autunnale a fondo, perché il cambio di stagione diventi un’opportunità da non perdere.

Organizzate le vostre pulizie per renderle più facili possibile. Le pulizie autunnali sono una cosa seria, meglio arrivare preparati, concentrare gli sforzi e poi godersi il risultato.

Ad ogni cambio do stagione, cambiare aria

A volte abbiamo bisogno di un cambio, e l’alternarsi delle stagioni ci aiuta forse a ricordarlo. Troppo spesso ci lasciamo intrappolare in situazioni che non ci rendono contenti o non ci stimolano. Cambiare però non è mai facile, questo lo sappiamo, una cosa invece facile da realizzare è cambiare aria, non in senso metaforico ma proprio in senso letterale: spalancate le finestre, fate circolare aria, aprite gli armadi, i cassetti, le dispense. Fate arrivare aria fresca in tutti gli angoli della casa, e mentre lo fate, potete approfittarne e aspirare bene tutti i tessuti di casa: tappeti, tende, divani, materassi. Passate bene tutti i luoghi in cui possano nascondersi acari o altri ospiti prima che il fresco dell’autunno li rinvigorisca.

Disinfettare casa e non dimenticare nulla

Una cosa importante, soprattutto nei cambi di stagione, è come organizzare le pulizie di casa. Il nostro suggerimento è sempre quello di concentrare le pulizie nel più breve tempo possibile (via il dente, via il dolore). Per fare ciò vi consigliamo di organizzarvi bene, avere un piano d’azione ben studiato. Dopo aver passato l’aspirapolvere o il vaporetto sui tessuti, il passo successivo dovrebbe essere quello di disinfettare le superfici: ripiani delle librerie, degli armadi, delle dispense, cassetti. Iniziate da dove preferite, scegliete una buona colonna sonora e non fermatevi fino a che non siete soddisfatti del risultato.

Pulire bene i letti

Le notti estive, si sa, sono molto movimentate e calorose, soprattutto per chi vive in città torride. Questo significa ovviamente che si suda di più e che anche i nostri letti possono risentirne. Se non l’avete fatto durante le pulizie di primavera, questo è il momento giusto per lavare bene e arieggiare i piumoni o alle coperte che utilizzerete in inverno, così come i cuscini e le federe. Se poi in estate utilizzate gli stessi copripiumini che utilizzate nelle stagioni fredde, allora è bene lavarli a fondo, con un detersivo igienizzante.

Svuotare i cestini e buttare il superfluo

Una delle parole più importanti in questi anni è “decluttering”, ovvero l’arte di liberarci del superfluo, che oltre a generare confusione è anche una causa di stress. Se l’importanza del decluttering come momento liberatorio è ormai conclamata, non altrettanta importanza viene data a qualcosa di molto più semplice, ma apparentemente trascurato: svuotare i cestini, i portariviste e tutti quei contenitori che abbiamo comprato con le migliori intenzioni - per fare ordine - ma che in realtà utilizziamo come porta-tutto. Svuotate e buttate tutto quello che non usate, non vi preoccupate: non ve ne accorgerete neanche.

Non dimenticate di pulire il vostro ufficio

Quanto detto per la casa vale anche per il vostro ambiente di lavoro, dove passate quasi tanto tempo come a casa. Buttate, pulite e disinfettate. Non immaginiamo neanche la quantità di sporcizia e di batteri che si accumula sulle nostre scrivanie, tastiere e mouse. Una buona pulizia autunnale fatta in ufficio sarà tanto utile quanto quella fatta in casa.

Originariamente pubblicato