Ecco come organizzare l'armadio dei bambini in preparazione per l'inverno

Elimina il superfluo e ridona vitalità ai capi invernali

Aggiornato

vestiti di lana piegati e impilati

L'estate sta volgendo al termine ed è tempo di riporre pantaloncini, sandali e costumi e riorganizzare l'armadio dei bambini con indumenti più caldi e avvolgenti. La conclusione della stagione estiva segna anche il rientro a scuola e all'asilo, momento importante non solo per tutti i bambini ma anche per i genitori. Quanti di noi alla mattina devono rincorrere i figli per lavarli, fargli fare colazione e vestirli? Un'organizzazione efficiente del guardaroba può aiutare a preparare i bambini più velocemente facendoti risparmiare minuti preziosi. Per esempio, hai mai pensato che il cambio di stagione dell'armadio può essere un'occasione per insegnare ai bambini a diventare più indipendenti? Se hai figli dai cinque anni in su, prova a riporre gli indumenti di uso quotidiano negli scaffali più bassi, a portata di mano dei piccoli, dandogli la possibilità di scegliere da soli i vestiti da indossare giorno per giorno. Non farti cogliere impreparata dai primi freddi o dalle piogge autunnali, approfitta delle ultime giornate di sole per organizzare l'armadio dei bambini al meglio.

L'illuminazione all'interno degli armadi è spesso inadeguata. Per aiutare sia te che i bambini a individuare velocemente gli indumenti da indossare, inserisci nell'armadio delle luci a pile che non necessitano dei cavi della corrente.

Prima di tutto svuota completamente il guardaroba

Per minimizzare lo stress da cambio di stagione dell'armadio, assicurati di avere almeno mezza giornata a disposizione senza i bambini per casa che renderebbero l'operazione più complicata del necessario. Metti la tua musica preferita in sottofondo ed inizia a svuotare l'armadio buttando tutti i vestiti sul letto. Approfitta della rara occasione in cui l'armadio è vuoto per dare una buona pulita ad ante, scaffali e cassetti.

Seleziona cosa tenere e cosa buttare

Il cambio di stagione è l'occasione giusta per fare un po’ di pulizia. Passa in rassegna gli indumenti eliminando i capi rovinati e mettendo da parte i capi ancora in buono stato. Fra gli indumenti in buone condizioni, seleziona quali da passare a fratelli o sorelle più piccoli, e quelli che invece non userai più perché con la prossima stagione andranno troppo stretti. Come disfarsi dei vestiti che non si usano più?

  • Dona gli indumenti in beneficenza a chi ne ha bisogno .
  • Regala i vestiti che non usi a nipotini e cuginetti.
  • Se ti piace l’idea, cerca di rivenderli online.
  • Organizza uno swap party con altre mamme per scambiarvi i vestiti.
  • Se gli indumenti sono malconci, trasformali in stracci o riciclali negli appositi cassonetti.

Come conservare gli abiti fuori stagione

Assicurati che tutti gli indumenti da immagazzinare siano puliti, non è buona abitudine mettere via vestiti sporchi o maleodoranti. Piega gli abiti con cura e riponili in sacchetti trasparenti, quelli sotto vuoto sono i migliori perché aiutano a ridurre lo spazio nell'armadio. Raggruppa gli indumenti dello stesso tipo, per esempio magliette con magliette, gonne con gonne etc. ed etichetta ogni pacco specificandone la categoria. Questo stratagemma sarà utilissimo quando vorrai recuperare al volo una maglietta da indossare con i primi caldi.

Rinfrescare i vestiti della stagione precedente

Gli abiti invernali che sono stati chiusi nell'armadio durante i lunghi mesi estivi possono risultare maleodoranti o puzzare di chiuso o di muffa. Ecco qualche consiglio su come rinfrescare i vestiti senza lavarli:

  • Approfitta del sole di fine stagione per appendere i vestiti all'aperto e farli arieggiare.
  • Prepara una miscela al 70% di Vodka e 20% di acqua e nebulizza il liquido sui vestiti per eliminare i germi.
  • Se non ti piace l'idea di usare la Vodka sugli indumenti per bambini aggiungi qualche goccia di olio essenziale allo spruzzino dell'acqua.
  • In alternativa, puoi mettere gli indumenti maleodoranti nel congelatore per un paio d'ore, il freddo ucciderà odori e batteri.
  • Se non ami le soluzioni fai da te, rinfresca i vestiti utilizzando un deodorante per tessuti facilmente trovabile in commercio.

Come organizzare il guardaroba per la stagione autunno inverno

Alla mattina è facile essere in ritardo per la scuola o l'asilo, avere gli indumenti di tutti i giorni a portata di mano nell'armadio aiuterà sia te che i bambini ad essere pronti più velocemente. Il passaggio dall'estate all'inverno è spesso caratterizzato da sbalzi di temperature, per cui è bene tenere qualche capo di mezza stagione in una zona del guardaroba di facile accesso. Calzini, mutande e canottiere per bambini posso essere molto piccoli e si disperdono facilmente nei cassetti, un ottima soluzione è quella di riporli in scatolette porta bigiotteria. Per finire, ricordati di tirare fuori impermeabili e stivali di gomma, con le prime piogge i bambini non vedranno l'ora di andare per strada a saltellare tra le pozzanghere.

Originariamente pubblicato