disinfettare la casa
Manutenzione della Casa

Come Pulire e Disinfettare la Casa

Quali sono i migliori prodotti per pulire e disinfettare la casa? L'aceto disinfetta? E l'acqua ossigenata? Trovate tutte le risposte nella nostra guida!

Igienizzare o disinfettare: qual è la differenza?

È importante capire che igienizzare e disinfettare non sono propriamente dei sinonimi.

Igienizzare vuol dire “pulire a fondo”, ossia pulire una superficie da cui in alcuni casi vengono anche rimossi germi e batteri per l’azione meccanica di un panno o di una spugna.

Disinfettare vuol dire invece “uccidere” germi e batteri presenti sulle superfici.

E’ importante ricordare che affinché un prodotto possa essere definito “disinfettante”, deve essere registrato presso il Ministero della Salute come Presidio Medico Chirurgico (PMC) ed aver superato test di laboratorio specifici che ne abbiano attestato l’efficacia disinfettante.

 

disinfettare la casa

In vendita ce ne sono molti, e potrete riconoscerli proprio grazie all’indicazione di Presidio Medico Chirurgico riportata sulla confezione.

È vero che l’aceto disinfetta e che l’acqua ossigenata si può usare per pulire la casa? Molti li suggeriscono come “metodi tradizionali” per pulire una casa a fondo, ma la verità è che questi prodotti non sono adatti all’utilizzo su qualsiasi tipo di superficie.

L’acqua ossigenata per esempio, ha proprietà disinfettanti, ma questo non la rende adatta alle pulizie della casa poichè può scolorire il legno e non è adatta a superfici in acciaio, mentre l’aceto può lasciare delle macchie.

Per ottenere i risultati migliori, è sempre consigliabile usare un prodotto apposito per ciascuna superficie.

Qui di seguito troverete alcuni consigli per disinfettare in modo efficiente la vostra casa.

Come disinfettare la casa:

  • Utilizzate prodotti disinfettanti specifici per le superfici della casa (indicazione di Presidio Medico Chirurgo riportata sul contenitore) o altri prodotti dalle note proprietà disinfettanti, come la candeggina se utilizzata a determinate concentrazioni, facendo comunque sempre attenzione che siano adatti al tipo di superficie da trattare ( ad esempio la candeggina, adatta alle superfici smaltate come il WC, o l’ alcool etilico denaturato per le piastrelle, o ancora prodotti PMC adatti per pavimenti e superfici del bagno).
  • Ricordatevi che è importante anche trattare con il prodotto adatto anche gli strumenti che utilizzate per le pulizie quali stofinacci o spugne: non ha senso usare dello spray disinfettante sulle superfici della cucina se lo fate con una spugna sporca.
  • Non mescolate mai i prodotti insieme, e seguite sempre le istruzioni che trovate sul flacone o contenitore.
  • Prima di applicare il prodotto a tutta la superficie, usatelo in un angolino per vedere se scolorisce, lascia segni o provoca danni.
  • Per l’uso di alcuni prodotti è consigliabile l’uso di guanti di gomma per evitare il contatto con la pelle o con gli occhi.

Cleanipedia consiglia


Assenza di macchie e buon profumo possono far credere che una superficie pulita sia anche disinfettata. Ma non è sempre così.