Come organizzare la cucina facilmente

Come organizzare gli spazi in cucina, dai cassetti agli armadietti? Basta avere ciò che usi più spesso a portata di mano e organizzare gli alimenti negli appositi armadietti.

Aggiornato

organizzare la cucina

Come organizzare gli spazi in cucina

Quando prepari un pasto veloce, l’ultima cosa che vuoi è passare ore cercando gli ingredienti e gli utensili necessari. La cucina deve essere uno spazio funzionale dove ogni mobiletto e ogni ripiano deve essere studiato per renderti facile il lavoro.

La parola d’ordine per l’organizzazione della cucina è: ordine! Creare delle postazioni dove si raggruppano delle mansioni è il modo migliore per risparmiare tempo ed aumentare l’efficienza in cucina, e questo vale sia che voi abbiate la fortuna di avere una cucina grande e con tanti ripiani e mobili, sia che invece la vostra cucina sia minuscola e compatta.

Cleanipedia ha per te tantissimi consigli adatti per mantenere la tua dispensa in ordine. Prima di tutto, quando decidi di organizzare la cucina, puliscila bene a fondo.

  • Quando fai la spesa, evita di acquistare più di quanto è necessario. Questo non solo farà bene alle tue tasche, ma ti aiuterà a tenere libero dello spazio essenziale nei mobiletti della cucina.
  • Se nel frigorifero o nei mobiletti ci sono dei tubetti, contenitori o lattine di cibo scaduto, è arrivato il momento ideale per liberartene immediatamente.
  • Decidi quali saranno le postazioni di lavoro: ad esempio, laddove ci sia un bollitore dell’acqua, organizza la zona tè e caffè e tieni a portata di mano bustine di tè, caffè, zucchero e tazze. Avrai poi bisogno di una zona per la preparazione di cibi. Qui è utile tenere vicini gli utensili da cucina, i coltelli e i taglieri. Vicino al lavandino ti consigliamo di tenere sempre a portata di mano lo scolapasta, magari appeso a un gancio.
  • Usa vasi di vetro o plastica per mantenere freschi gli ingredienti e chiudere le confezioni già aperte con clip o mollette.
  • Dedica almeno un armadietto agli alimenti secchi, in scatola e conservati. È molto utile avere un portaspezie sull’anta dell’armadio dove tenete tutti i cibi a lunga conservazione, quali cibi in scatola, farina, zucchero eccetera…
  • Utilizza gli scaffali più difficilmente raggiungibili per conservare oggetti che ti servono meno e quelli vicini e raggiungibili per gli ingredienti di uso più comune.
  • Acquista un organizer a gradino da utilizzare all’interno della dispensa.
  • Suddividi alimenti e ingredienti in diverse categorie – da forno, dolci, salati, condimenti.
  • Conserva in frigorifero tutti gli alimenti deperibili e i vasetti aperti, comprese le marmellate e i vari condimenti e organizzali in modo da avere la carne cruda sempre sull’ultimo ripiano in basso, onde evitare la contaminazione con altri cibi. Le verdure e la frutta nel cassetto apposito, le bottiglie e i tubetti sui ripiani dello sportello.
  • Spazio permettendo, è utile all’organizzazione della cucina avere a disposizione un carrellino con le ruote per avere extra spazio dove conservare le verdure più resistenti come patate e carote (che non vanno in frigorifero).
Il segreto per organizzare la cucina è quello di mettere via tutti gli utensili immediatamente dopo l’uso, ognuno al proprio posto.

Come conservare le stoviglie e gli oggetti che usi di meno:

  • Riponi le stoviglie in sala da pranzo o soggiorno invece che nei mobiletti della cucina;
  • Le bottiglie di vino possono essere conservate su un porta vino sul frigorifero o in cantina.
  • Se possibile, dedicare un mobiletto della cucina (preferibilmente con sortello estraibile) solo alle pentole. Quelle che usi regolarmente appendile ai ganci a parete o su mensole sospese. Quelle che non usi spesso, impilale l’una dentro l’altra (ricorda di proteggere le pentole antiaderenti inserendo un tovagliolo in tessuto tra una e l’altra).
  • Conserva gli attrezzi da cucina che usi meno spesso, come teglie da forno, vaschette di plastica o piatti da portata, sopra gli armadi. Se possibile, fai lo stesso anche con gli elettrodomestici come la gelatiera, il robot da cucina e il frullatore.
  • Utilizza un grande vaso, un contenitore o dei ganci per riporre gli utensili che usi più spesso (apriscatole, forbici da cucina, cucchiai di legno e cavatappi).
  • Le tovaglie che utilizzi per occasioni particolari, come il Natale, occupano posto in cucina: se possibile, cerca di riporle insieme al resto della biancheria nel ripostiglio o negli armadi della camera da letto, magari all’interno di scatole o contenitori in plastica.

Come organizzare i cassetti della cucina

I cassetti della cucina pieni o sovraccarichi sono un incubo da gestire! Ecco come organizzare i cassetti della cucina:

  • Rimuovere tutte le varie cianfrusaglie e gli oggetti non legati alla cucina dai cassetti.
  • Dedicare il cassetto superiore alle posate di tutti i giorni assicurandosi che siano mantenute in ordine.
  • Dedicare un cassetto separato ai coltelli affilati e altri piccoli utensili (assicurarsi di utilizzare una serratura di sicurezza se ci sono bambini in giro per casa). In alternativa si può usare un ceppo per i coltelli da tenere dove si preparano i cibi.
  • Utilizzare cassetti aggiuntivi per riporre carta stagnola, carta da forno, carta cucina, sacchetti per freezer e altri piccoli oggetti, quali i pirottini per cupcake.
  • Se non hai spazio in cucina, riponi strofinacci e grembiuli in un armadietto o sgabuzzino.
  • Dividi per articoli: tutti gli articoli simili vanno insieme – ad esempio tutti i cibi in scatola a lunga conservazione, i cereali e biscotti per la colazione e così via.
  • Riduci le distanze tra oggetti in modo da riuscire a organizzare la cucina in modo più efficace e guadagnare spazio prezioso.
  • Aggiungi uno o più scaffali all’interno del mobiletto. Noterai dei buchini lungo i lati interni dei mobiletti, lì è dove puoi aggiungere ulteriori ripiani. Se non li hai a disposizione si possono acquistare dall’azienda manufattrice della tua cucina.
  • Conservare gli attrezzi da cucina usati meno, teglie da forno, vaschette di plastica o piatti da portata sopra gli armadi.
  • Utilizzare un grande vaso, un contenitore o dei ganci per riporre gli utensili che usi più spesso (apriscatole, forbici da cucina, cucchiai di legno e cavatappi).

Come organizzare i cassetti in cucina

I cassetti della cucina pieni o sovraccarichi sono un incubo da gestire! Ecco come organizzare i cassetti della cucina:

  • Rimuovere tutte le varie cianfrusaglie e gli oggetti non legati alla cucina dai cassetti.
  • Dedicare il cassetto superiore alle posate di tutti i giorni assicurarsi che siano tutte mantenuti in ordine.
  • Dedicare un cassetto separato ai coltelli affilati e altri piccoli utensili (assicurarsi di utilizzare una serratura di sicurezza se ci sono bambini in giro per casa).
  • Utilizzare cassetti aggiuntivi per riporre carta stagnola, carta da forno, sacchetti per freezer e altri piccoli oggetti, quali i pirottini per cupcake.
  • Se non hai spazio in cucina, riponi strofinacci e grembiuli in un armadietto o sgabuzzino.
  • Le attrezzature e i prodotti per la pulizia, i detersivi per bucato, le pastiglie per piatti e i medicinali devono essere sempre conservati separatamente dagli alimenti.
  • Lo spazio sotto il lavandino è un luogo ideale per riporre i prodotti per la pulizia o per il bidone della spazzatura.
  • Anche gli armadi e i cassetti della cucina devono essere tenuti puliti e organizzati! Un detergente multiuso come lo spray antibatterico Cif può essere usato per pulire la parte interna degli armadi. Basta ricordare di seguire le istruzioni.
  • Originariamente pubblicato