Le dritte essenziali per una dispensa sempre ordinata

Libera la tua cucina dal caos con le nostre idee creative

Aggiornato

barattoli di vetro con generi alimentari

Ci sono due tipi di persone: quelli che adorano cucinare ma hanno una dispensa in cui regna il caos primordiale; e poi quelli sono negati in cucina ma hanno una dispensa degna di una lezione di riordino di Marie Kondo. Se appartieni al secondo tipo, apri un blog e diventa Marie Kondo. Se appartieni al primo tipo, forse ti capita spesso di non trovare mai gli ingredienti che ti servono mentre prepari i tuoi manicaretti. Eppure hai appena dovuto vendere la macchina e fare un leasing per pagare la tua ultima spesa! La dura verità è che hai bisogno di organizzare la dispensa della cucina, e di farlo seriamente.

Con una dispensa male organizzata può capitare infatti di non trovare prodotti che hai già e di doverne comprare inutilmente di nuovi, per poi scoprire che erano in fondo a un pensile. O peggio, di lasciar scadere pietanze, alimenti e condimenti che poi si riempiono di tarme. E ancora, di perdere più tempo del dovuto a cercare prodotti alimentari e a mettere a posto la spesa. Organizzare la dispensa della cucina non è solo utile per il tuo feed di Instagram ma anche per la tua salute (fisica e mentale) e per il tuo tempo, che è sempre prezioso. E anche cucinare sarà più piacevole. Per questo motivo, abbiamo scritto un articolo che ti aiuterà a organizzare gli spazi in cucina e a vivere meglio.

Hai dei ripiani molto in alto ai quali non arrivi facilmente? Usa delle scatole per riporvi gli oggetti, in questo modo ti sarà più facile prenderli e rimetterli a posto.

Come organizzare i pensili della cucina

Organizzare gli spazi della cucina è facilissimo e richiede solo un po’ di strategia: per prima cosa devi dare un ordine al contenuto della dispensa. Organizza gli alimenti per tipologia: ad esempio, condimenti, pasta e riso, spezie, prodotti in scatola. Questo ti renderà più facile sapere già subito quale sezione devi guardare quando cerchi qualcosa. Poi, in ogni categoria ordina i prodotti per scadenza, mettendo più avanti quelli che scadono prima. Controlla però che gli oggetti di uso più comune siano i più facilmente accessibili. Se così non è, riprova e fai pure delle eccezioni “strategiche” alle regole sopra citate. Già che ci sei, approfittane per dare una pulita ai pensili che non vedono la luce da un po’.

Organizza la dispensa con i barattoli di vetro

Il segreto per organizzare una cucina? L’uniformità! Avere mille confezioni e scatole di forme e colori diversi ti manda in tilt. Se versi gli alimenti in comodi barattoli di vetro, crei una omogeneità visiva che riduce lo stress e ottimizza gli spazi, dato che tutti i contenitori saranno di simili dimensioni. Riconosci a vista d’occhio il contenuto di ogni barattolo e puoi aiutarti con delle etichette. Added bonus: sarà anche molto bello da vedere, dando alla tua dispensa un aspetto da negozio di prodotti bio (non importa se poi inscatoli le merendine confezionate).

Raggruppa gli alimenti in contenitori di plastica trasparenti

Finisci sempre per dimenticarti degli oggetti in fondo ai ripiani? Se fai fatica a organizzare gli alimenti con un ordine preciso, puoi optare per riporli in vaschette o contenitori di plastica, meglio se trasparenti. In alternativa, puoi persino riutilizzare bacinelle di plastica quadrate. In questo modo, ti basterà tirare fuori il contenitore o la vaschetta per avere a portata di mano e di occhio tutto il suo contenuto: quasi come se fosse un cassetto scorrevole! E non dovrai più infilare il braccio dentro il ripiano sperando di non trovare brutte sorprese oppure tirare fuori tutto per recuperare un oggetto rimasto in fondo.

Sfrutta le ante per organizzare la dispensa

Hai finito lo spazio in tutti i ripiani dei pensili? No problem, ci sono sempre le ante. Appendi dei ganci all’interno delle ante che diventeranno così dei versatili appendini multi-uso! Ad essi puoi appende delle tasche portaoggetti, meglio detti organizer, nei quali puoi riporre molti tipi di oggetti. Puoi utilizzare questa soluzione anche nell’inquietante vano sotto al lavandino, dove di solito tutti abbiamo il timore di mettere le mani. In realtà li sotto ci sono spesso oggetti per la pulizia come guanti, sacchetti e spolverini, che si perdono nell’etere. Se li appendi all’anta hai risolto il problema.

Affidati alla magica arte dell’appendere

Per organizzare una cucina a volte bisogna cambiare prospettiva. Pensi di aver finito lo spazio? Anche se i pensili sono pieni, puoi usare tutte le superfici a disposizione per appendere oggetti. Se non vuoi rovinare i muri, puoi utilizzare la superfici esterne dei mobili e persino del frigo. Come appendere gli alimenti? Usa tasche organizer in plastica, ceste o cestini pensili e persino portaspezie, progettati apposta per essere appesi: esistono sia in metallo che in plastica, fatti come pratiche clip.

Originariamente pubblicato