La camera da letto, per molte mamme, è un rifugio quotidiano. Quando finalmente tutto tace in casa, i bambini sono a dormire, il bucato è fatto, tutti hanno la pancia piena ed anche il marito si è addormentato con i bambini, possiamo finalmente goderci un piccolo spazio personale e abbandonarci per qualche ora, o a volte solo minuti, tra i morbidi cuscini e le lenzuola prima di cadere in un sonno profondo. E proprio lì, tra un libro, un film, un riepilogo di ciò che ci siamo perse negli ultimi giorni sui social media o dalle notizie dal mondo, riusciamo finalmente a rilassarci e goderci qualche istante senza pensare a tutto ciò che domani ci aspetterà. Spendiamo spesso parecchio tempo e denaro nell’arredare la nostra camera da letto, ma spesso ci dimentichiamo che la parte fondamentale per un sonno migliore è l’igiene e la pulizia del materasso su cui dormiamo. Ovviamente comprare un materasso di qualità è fondamentale, ma dopo l’acquisto è ancor più importante pensare alla manutenzione e pulizia del nostro materasso. Ecco qui i nostri consigli su come mantenere un materasso pulito e a prova di pulizie di primavera.

Regola numero uno, usa un coprimaterasso.

Se vuoi mantenere un materasso pulito il più a lungo possibile, specialmente se hai bambini in casa, consigliamo l’uso di un buon protettore del materasso. Quante volte in mezzo alla notte i bambini fanno capatina nel letto dei genitori ed ahimè a volte lasciando anche qualche ricordino. Se hai un buon protettore per il materasso, non solo è più facile tornare brevemente a dormire dopo avere rimosso le lenzuola bagnate, ma il mattino seguente sarai felice di non trovare aloni di urina sul tuo materasso.

Con la bella stagione, fai areare il materasso al sole.

Il sole e l’aria aperta sono ottimi alleati per mantenere il materasso pulito, rimuovere acari da polvere, cimici da letto e altri insetti che – se lasciati indisturbati - potrebbero provocare brutte reazioni specialmente a chi di noi soffre di asma ed allergie. Con una bella giornata di sole, se hai un po’ di spazio all’aperto porta fuori il tuo materasso e munisciti di battipanni, racchettoni da tennis o quant‘altro ti possa essere d’aiuto per battere bene il tuo materasso. Lascialo esposto per qualche ora al sole, giralo e ripeti l’operazione dall’altro lato.

Poi disinfetta con del bicarbonato di sodio.

Una volta areato, puoi procedere a disinfettare il materasso. Per pulire bene il materasso e rimuovere cattivi odori il rimedio naturale del bicarbonato di sodio è eccellente in ogni situazione. Non ti servirà spendere una fortuna nell’acquisto di prodotti particolari, ma una semplice confezione di bicarbonato farà i miracoli. Con un setaccio spargi la miscela su ambo i lati del materasso e lascia agire per un’ora, poi aspira con l’aspirapolvere. Molti aspirapolvere hanno spazzole specifiche per i materassi, controlla se è il tuo caso. Il bicarbonato elimina la muffa e l’umidità dal materasso e rimuove cattivi odori. La stessa operazione può essere effettuata sui cuscini.

Cerca di rimuovere tutte le macchie dal materasso prima di disinfettare col bicarbonato.

Se ci sono macchie sul tuo materasso cerca di rimuoverle prima di lasciarlo al sole e prima di disinfettare col bicarbonato. Prima intervieni su ogni macchia, meglio è. Per macchie difficili come il sangue puoi utilizzare dell’acqua ossigenata per togliere l’alone, ma fallo in piccole dosi perché potrebbe scolorire il materasso. Per rimuovere altri tipi di macchie - come la pipì - versa dell’ammoniaca profumata su un panno leggermente inumidito con acqua fredda e poi procedi alla pulizia. Se le macchie non sono troppo ostinate acqua calda e sapone possono funzionare.

Ora puoi tornare a goderti il tuo piccolo angolo di paradiso in casa!