Che meraviglia le tubature. Quando funzionano bene, neanche ti accorgi di averle. Quando inizi a pensarci, significa che qualcosa non va. A volte è il lavandino a intasarsi. Altre volte la doccia. Più raramente, ma con temibili conseguenze, il wc. In ogni caso, rimediare a uno scarico intasato non è mai una faccenda piacevole.

Prima di chiamare Super Mario, tuttavia, ci sono una serie di rimedi che puoi adottare per il tuo scarico intasato, anche se di tubature non ci capisci un tubo. Non sto parlando di versare litri di soda caustica o di conegrina giù per il lavandino e distruggere l’ambiente, ma di metodi più soft. Soluzioni facili e relativamente veloci, a patto di avere una buona manualità.

Usa Il caro vecchio sturalavandini

Non si tratta di un trucco particolarmente innovativo. Tutti lo abbiamo in casa ma speriamo di non usarlo mai. Invece... prima o poi viene il momento. Quando usi lo sturalavandini, assicurati che i bordi della ventosa aderiscano bene alla superficie dello scarico: una volta che ha fatto presa, muovila su e giù intensamente senza staccarla. La pressione sbloccherà il materiale incastrato nel tubo, sturandolo.

Stura lo scarico con una gruccia appendiabiti

Hai letto bene. Se non hai del fil di ferro, è più probabile che tu abbia in casa una di quelle grucce fatte con fil di ferro che di norma ti danno in lavanderia. Con un minimo di manualità dovrai modellarne la forma in modo da far passare l’uncino giù per il tubo. Non è per nulla difficile ed è anche divertente. Poi dovrai utilizzare questo strumento fatto in casa per tirare su il materiale che intasa lo scarico. Che saranno probabilmente peli, capelli, dentifricio, ecc. Dopo questa operazione, sciacqua gettando dello scarico dell’acqua bollente.

Sciogli l’intasamento con bicarbonato, sale grosso e acqua bollente

Un rimedio semplicissimo. Spesso lo scarico si intasa perchè un mix di prodotti grassi e viscosi come olio, dentifricio e creme formano una massa compatta che blocca il tubo. Per sciogliere e ammorbidire l’ostruzione, puoi seguire questi semplici passi:

  1. Getta nello scarico due cucchiai di sale grosso
  2. Aggiundi due cucchiai di bicarbonato oppure un bicchiere di aceto di vino
  3. Lascia agire per qualche ora
  4. Versa nello scarico almeno un litro di acqua bollente

Questa procedura ha il vantaggio di essere del tutto naturale e di richiedere prodotti che tutti abbiamo già in casa. Inoltre, se ti avanza dell’acqua calda puoi anche farti un bel tè per celebrare la vittoria contro il tuo nemico.

Lavalo con detersivo e acqua bollente

Se hai usato tutto il bicarbonato per digerire la cena di ieri, puoi mettere un paio di cucchiai di comune detersivo per i piatti nell’acqua bollente e versarlo nello scarico. Se non riuscirai a sturarlo, almeno sarà bello pulito!

Se nessuno di questi rimedi per sturare il tuo scarico funziona, prima di chiamare l’idraulico puoi passare a soluzioni più drastiche come usare della soda caustica o il famoso idraulico liquido. Puoi inoltre recarti presso un ferramenta e farti consigliare dei prodotti professionali che, se possibile, non danneggino troppo l’ambiente. In ogni caso, non farti prendere dallo sconforto, vedrai che ce la farai!