Addio ai ragni in casa

Come tenerli lontani con rimedi naturali

Aggiornato

carta con disegno del bambino di ragno e ragnatela

La fine dell’estate è un momento difficile. Le vacanze sono solo un ricordo, il tempo inizia a guastarsi e le giornate si accorciano. Come se non bastasse, arrivano i ragni! Solo la parola mette la pelle d’oca a molti; eppure, le creaturine a otto zampe che ci ritroviamo in casa sono quasi sempre innocue per l’uomo. Inoltre, a differenza di altri insetti infestanti, i ragni in casa non sono per forza segno di sporcizia o trascuratezza. Certo, quando gli angoli dei muri iniziano a imbiancarsi di ragnatele una spolverata è comunque consigliabile farla, a meno che non sia la notte di Halloween.

I ragni in casa fanno fuori altri insetti ben più sporchi o fastidiosi come blatte, pulci, mosche e zanzare, di cui si nutrono. Pensaci, prima di inseguirli con una ciabatta in mano.

Ragni in casa: da dove vengono?

L’aumento della presenza dei ragni nelle nostre abitazioni alla fine dell’estate/inizio dell’autunno è un fenomeno abbastanza evidente: tuttavia, ciò non vuol dire che durante il resto dell’anno non ci siano. Sì, hai letto bene, probabilmente hai convissuto con loro tutto l’anno! Semplicemente, l’inizio dell’autunno è la loro stagione di accoppiamento, cosa che li rende ovviamente più attivi. Inoltre, l’arrivo delle piogge e dell'umidità porta i ragni che vivono all’aperto a cercare riparo in ambienti asciutti - ovvero in casa nostra. Se non sei ancora in iperventilazione dopo queste poche righe, continua a leggere per sapere come tenere lontani i ragni da casa.

Tieni lontani i ragni da casa con gli agrumi

Prima di sfoderare l’artiglieria pesante ti consigliamo di adottare rimedi naturali. Gli insetticidi chimici, infatti, faranno male ai ragni ma di certo non fanno bene a te. Pare che i ragni siano particolarmente avversi agli agrumi. Prova quindi a sistemare bucce di limone e arancia in punti strategici della casa, specialmente sopra gli armadi, nel sottoscala, sul battiscopa e dove vi sono fessure e feritoie da dove vengono spesso, nonché all’ingresso di casa.

Disinfesta casa dai ragni con gli olii essenziali

Gli olii essenziali sono un prodotto efficace per disinfestare casa dai ragni, a patto che nessuno degli inquilini sia allergico. Stiamo parlando di olio di eucalipto e menta piperita, oppure olio di cannella. Per utilizzare questi olii, versa 15-20 gocce di olio essenziale in un litro d’acqua con qualche goccia di aceto o detersivo. Poi, riempi uno spruzzino e distribuisci il prodotto ottenuto spruzzando nei punti più a rischio, come abbiamo visto nel paragrafo precedente. Essenzialmente... i ragni scapperanno a zampe levate. In alternativa, puoi anche acquistare delle candele profumate agli aromi sopra citati.

Affidati al tuo cane o al tuo gatto per tenere lontani i ragni da casa

Quattro zampe e otto zampe non vanno molto d’accordo: indovina chi vince? La maggior parte di cani e gatti ha un istinto predatore che li porta a cacciare gli aracnidi e altri insetti. Hai un gatto pigro o un cane distratto? La buona notizia è che la sola presenza del felino o del cane è un dissuasore contro i ragni in casa. Sarà una questione di odore, o il semplice fatto che i ragni sanno cosa li aspetta nel caso di un “muso-a-muso”.

Pulisci e metti in ordine per allontanare i ragni da casa

Un rimedio “naturale” che funziona sempre è quello di pulire la casa di frequente. I ragni mangiano insetti più piccoli di loro, quindi togliersi di torno formiche e altri piccoli ospiti limiterà la fonte di cibo degli aracnidi. Inoltre, la confusione e gli accumuli di oggetti possono creare involontariamente della comode case naturali per i ragni. Quindi, butta via o chiudi le scatole e i contenitori, elimina i residui di cibo e spolvera bene ogni angolo, pertugio e crepa. Se riesci, chiudi crepe e buchi con lo stucco: non sai mai cosa può uscire da lì… .

Oltre alla difficoltà di tenere lontani i ragni, per alcuni il momento peggiore è sempre il faccia a faccia con le piccole creature. Se hai il coraggio, cerca di metterli fuori di casa intrappolandoli in una scatola: in fondo cercano soltanto di farsi la loro vita in un luogo tranquillo, esattamente come te. In alternativa, puoi chiamare il vicino “coraggioso” e chiedergli di occuparsene al posto tuo, ringraziandolo con un dolcino.

Originariamente pubblicato