Come togliere l’odore di vernice o di pittura in casa

5 rimedi naturali e non per avere stanze profumate in poco tempo

Aggiornato

barattolo di vernice e spazzole sul pavimento

Quell’odore di nuovo di quando si entra in casa dopo una ristrutturazione o un a lungo sognato acquisto, può essere alla lunga sgradevole e fastidioso. La tolleranza degli odori inoltre è molto soggettiva e se a qualcuno un forte odore di vernice può addirittura piacere, per qualcun’altro può essere causa di disagio e addirittura mal di testa e irritabilità. In questo articolo vi diamo alcuni consigli su come togliere l’odore di vernice in casa vostra, dei rimedi semplici e veloci e quasi tutti fai da te.

Rimedi naturali a secco come il carbone attivo e il bicarbonato sono ottimi per assorbire gli odori. Altrimenti provate con uno spray per la casa fai da te mescolando aceto o limone e acqua con qualche goccia di olio essenziale.

Come togliere l’odore di pittura da una stanza: 5 i rimedi naturali

Sembrerà probabilmente superfluo dire che se pianificate di pitturare una stanza per conto vostro è consigliabile scegliere una stagione dal clima mite: non soltanto potrete lasciare le finestre aperte senza preoccuparvi del freddo, ma la pittura si asciugherà molto più in fretta. Una volta asciugata la pittura, è bene lasciare le finestre aperte il più a lungo possibile.

Se l’odore di pittura è ancora molto forte o se avete esigenza di accelerare il processo, ecco alcune sostanze naturali che assorbono gli odori e lasceranno la stanza neutra o addirittura profumata.

  • Il bicarbonato è ottimo sia per assorbire gli odori, lasciato in un paio di ciotole nella stanza, sia mischiato al limone o all’aceto e spruzzato nell’ambiente.
  • Limone e aceto appunto sono ottimi per eliminare gli odori, mischiati a dell’acqua e per chi lo desidera con l’aggiunta di qualche goccia di olio essenziale sono degli ottimi spray elimina odori per gli ambienti chiusi.
  • Il carbone attivo ha come il bicarbonato proprietà assorbenti e lasciato in delle ciotole nella stanza in questione aiuterà, insieme ad una buona aerazione, ad eliminare gli odori.
  • Altre sostanze che avete certamente in casa e che hanno il potere di eliminare gli odori sono il caffè e le cipolle. Certo è che andrete a sostituire un odore con un altro! Mettete i chicchi di caffè in una ciotola e immergete le cipolle tagliate in acqua.
  • Altro rimedio molto efficace sono i diffusori di oli essenziali, sia quelli elettrici che vaporizzano gli oli, sia quelli più semplici che funzionano con una candela. Non soltanto gli oli profumati andranno a coprire l’odore di vernice ma la candela andrà a contribuire a “bruciare la puzza”. Se scegliete oli essenziali biologici questo rimedio è anche adatto a locali non aerati, fate solo attenzione a non esagerare con la dose di olio essenziale: due o tre gocce sono sufficienti.

Come togliere l’odore di vernice dai mobili

La prima cosa da fare anche in questo caso è arieggiare. L’odore di vernice è più forte se la vernice non è asciutta. Se per esempio ci si trova in una zona geografica molto umida, o in una stagione particolarmente umida, è consigliabile munirsi di un deumidificatore o se possibile di lasciare asciugare la vernice sui mobili all’aria e al sole.

Fate molta attenzione a non lasciare mobili in legno sotto i raggi diretti del sole! Il sole è un potente decolorante per il legno e potrebbe anche agire in maniera inaspettata con gli agenti chimici della vernice, creando macchie più scure o più chiare e rovinando le superfici.

Alcune dei rimedi elencati nel paragrafo precedente sono ottimi anche per togliere l’odore di vernice dai mobili, in particolare quelli a secco: riponete delle ciotole o dei sacchettini traspiranti in tessuto dentro armadi e cassetti riempiti di sale (a cui potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale), caffè, bicarbonato o carbone attivo.

L’odore di vernice in gravidanza

Alcune vernici chimiche e particolarmente forti sono a lungo andare dannose per chi ne inala i fumi. Durante una gravidanza è consigliabile prendere maggiori precauzioni, ma questo già è risaputo. na gravidanza coincide di solito anche con l’allestimento di una cameretta nuova e per questo includiamo in questa piccola guida alcuni consigli per le future mamme. Assicuratevi di prendere alcune semplici precauzioni:

  • Assicuratevi di lasciare le finestre della stanza aperte durante la pittura in modo da mantenere il locale aerato.
  • Preferite le vernici al lattice o acriliche o le vernici a base d'acqua che sono meno aggressive e dannose.
  • Indossate una mascherina e pitturate per brevi periodi di tempo. Se le superfici sono grandi dividete il lavoro in più giorni.
  • Se ci sono bambini piccoli in casa evitate il contatto ravvicinato con l’ambiente o la pittura.

Con queste semplici precauzioni sarete al sicuro. E se doveste avere ancora dubbi sulla sicurezza, quale pretesto migliore per delegare ad altri membri della famiglia o per assumere un professionista?

Originariamente pubblicato