Sicuramente viviamo in un’epoca ricca di stimoli e di opportunità, quello che forse manca è il tempo per fare le cose, soprattutto quelle che ci rendono felici e ci fanno sentire realizzati. In un periodo in cui il tempo è più che mai un bene prezioso, ecco quindi che sorgono nuove necessità: come organizzare le pulizie di casa? Qualcuno arriva addirittura a stilare una vera e propria tabella per le pulizie di casa, per decidere come organizzare le faccende di casa. Non stupirà quindi che spesso riceviamo richieste di consigli per la pulizia della casa, e in questo articolo vogliamo parlare delle pulizie di fine estate.

La parola magica: declutter

Se il tempo è sempre meno, non possiamo certo dire che invece lo spazio che abbiamo a disposizione aumenti. Chi vive in città soprattutto lo vive sulla propria pelle, lo spazio che abbiamo a disposizione diminuisce sempre più e questo è uno dei motivi per cui si parla tanto di declutter, ovvero dell’arte di liberarsi del superfluo, per lasciare spazio alle cose che veramente ci servono o ci danno serenità. Il nostro primo consiglio è quindi quello di buttare tutto quello che avete accumulato dalle pulizie di primavera fino alla fine dell’estate. In mezzo, per chi ha figli, ci sono stati mesi di scuola, poi mesi di vacanze e soprattutto l’accumularsi di oggetti la cui utilità è ormai dubbia se non nulla. Buttate tranquillamente, vi assicuro che vi sentirete subito meglio.

Controllare che tutto funzioni bene

L’estate sta finendo, o è già finita, ma l’inverno è ancora lontano. Questo è il momento migliore per assicurarsi che alcune cose che non usiamo da mesi siano ancora in perfetto stato. Sarebbe bene controllare che il riscaldamento funzioni prima di averne bisogno, per non rischiare di passare qualche giorno al freddo in attesa dell’intervento di un tecnico che a quel punto sarà pieno di lavoro. Discorso analogo ovviamente per chi ha la fortuna di avere un caminetto: occorre pulirlo per bene, se già non lo avete fatto durante le pulizie di primavera, e verificare che il camino sia libero. Allo stesso modo è bene controllare che le finestre e le persiane chiudano bene, e che la casa sia pronta ad affrontare vento, pioggia e freddo. Se necessario, date un’occhiata alle grondaie e assicuratevi che siano libere e pulite.

Pulire tende e tappeti, verniciare le pareti

Se soffrite di allergie sapete bene che con il freddo aumentano alcuni problemi, legati alla presenza di acari per esempio. Perciò è opportuno aspirare e pulire a fondo tende e tappeti, approfittando anche delle ultime belle giornate per stenderli fuori all’aria aperta e al sole. Visto che non fa ancora freddo, potrebbe anche essere il momento giusto per ripassare qualche parete, riverniciare o semplicemente ritoccare qualche zona: le finestre possono restare aperte più a lungo dando così la possibilità alla vernice di asciugare per bene e allo stesso tempo alla casa un’ultima opportunità di respirare a lungo.

Pulire bene bagni e cucina

Sebbene bagni e cucina siano le stanze più utilizzate e quindi più accudite, consigliamo una pulizia approfondita prima dell’arrivo dell’inverno. Verificate che non si siano formate muffe negli angoli del bagno, facendo particolare attenzione alle guarnizioni della doccia, per esempio. Pulite bene il forno, che probabilmente durante i mesi estivi ha lavorato bene, ma deve essere in piena forma per le ricette autunnali e invernali. Per facilitarvi le operazioni, vi consigliamo di utilizzare detergenti universali, come per esempio CIF power & shine sgrassatore universale, che potrete usare tranquillamente su quasi tutte le superfici con ottimi risultati.