unilever.skipToContent
Manutenzione della Casa

Come uccidere le cimici da letto: una guida dettagliata

Punture rosse e pruriginose? Potresti avere a che fare con le cimici da letto. Scopri come eliminare le cimici da letto con i nostri consigli qui.

Vi capita di svegliarvi al mattino ricoperti da punture arrossate e pruriginose? Sulle vostre lenzuola compaiono misteriosamente macchie rosse o scure? Se la risposta è sì, allora potreste essere vittime di un’infestazione da cimici da letto ed è necessario liberarsene al più presto!

Cosa sono le cimici da letto?

Le cimici da letto sono parassiti che si nutrono del sangue di esseri umani (non sembrano gradire quello degli animali domestici). Le larve hanno una colorazione trasparente, mentre da adulte acquisiscono un aspetto marrone-rossastro. Sono insetti per lo più notturni che amano vivere e riprodursi in ambienti caldi e bui come letti, divani e altri mobili della casa.

Come uccidere le cimici da letto

Le infestazioni da cimici da letto possono diffondersi con facilità alle abitazioni adiacenti e a quelle di amici e parenti ed è quindi importante affrontare il problema con tempestività. A differenza dei pidocchi, le cimici da letto possono sopravvivere per mesi interi lontano dal proprio ospite senza la necessità di nutrirsi. La tecnica più efficace per liberarsi delle cimici da letto consiste nel rimuoverle manualmente (aspirandole) o sfruttare il calore (acqua, vapore o aria), insomma uno specifico tipo di disinfestazione. Le cimici da letto, infatti, sono immuni alla maggior parte dei pesticidi.

Come eliminare le cimici da letto

Liberare la casa da questi fastidiosissimi parassiti non è purtroppo un’impresa semplice. Anche se riuscite a individuare il nido delle cimici da letto, dovrete comunque pulire con attenzione anche tutti gli altri ambienti della casa per essere certi di avere estirpato completamente la minaccia. Continuate a leggere per scoprire come uccidere le cimici da letto.

Come eliminare le cimici da letto dalla camera da letto

Le cimici da letto possono percorrere lunghe distanze, quindi la camera da letto potrebbe non essere il loro unico nascondiglio, ma è comunque un buon posto da cui iniziare.

  1. La prima cosa da fare è riassettare gli armadi e liberare i pavimenti, sfruttando questa occasione per individuare eventuali uova, larve o cimici. Se ne trovate qualcuna, rimuovetele con l’aspirapolvere.
  2. A questo punto, togliete il materasso e smontate il letto. Controllate tutte le crepe o fessure eventualmente presenti nel telaio e nelle cuciture del materasso. Aspirate il letto e il materasso anche se non avete trovato traccia di cimici da letto (leggete il nostro articolo su come pulire il materasso per ulteriori suggerimenti). Ancora meglio se li sostituite entrambi.
  3. Lavate le lenzuola alla temperatura più alta possibile (controllando prima l’etichetta di manutenzione) e utilizzate l’asciugatrice per annientare anche le eventuali cimici da letto che siano riuscite a sopravvivere al ciclo di lavaggio.
  4. Ora svuotate cassetti e armadi e aspirate gli interni. Utilizzate un generatore di vapore per mandare calore negli angoli e nelle crepe. Mettete a lavare tutti i vostri vestiti seguendo le indicazioni fornite al punto precedente. Tutti gli oggetti non trattabili con il calore o con l’aspirapolvere dovrebbero essere sigillati in borse sottovuoto per almeno tre mesi.
  5. Rimuovete e lavate le tende e gli altri accessori di arredamento imbottiti e in tessuto; se non è possibile lavarli in lavatrice, utilizzate aspirapolvere e generatore di vapore. Assicuratevi anche di togliere i cuscini dalle sedie e di pulire sotto tutti i mobili e dietro gli stessi.
  6. Controllate i muri per accertarvi che non ci siano crepe o punti in cui la carta da parati è strappata e aspirarli con cura. Re-incollate la carta da parati e sigillate le crepe e le fessure con intonaco per impedire alle cimici da letto di insediarsi all’interno di esse.
  7. Aspirate e pulite con il generatore di vapore anche angoli e battiscopa, specie in presenza di moquette. Lavate o gettate via eventuali tappeti.
  8. Infine, facendo attenzione a seguire le istruzioni sull’etichetta e indossando abbigliamento protettivo, utilizzate un apposito insetticida spray disponibile in commercio, concentrandovi sulle aree in cui credete si annidino le cimici da letto. In alternativa, potete servivi di una miscela di acqua e olio essenziale di tea tree o di limone (bastano 20 gocce in un litro di acqua), utile anche sugli indumenti. 

Liberarsi delle cimici da letto: disinfestazione del resto della cas

Anche le altre aree della casa dovrebbero essere pulite seguendo le indicazioni qui riportate per la disinfestazione. Le cimici da letto potrebbero sopravvivere in qualche angolo, per questo è importante non tralasciarne nessuno.

  • Non esitate a gettare via eventuali oggetti che credete siano stati infestati dalle cimici da letto, spesso è proprio questo il metodo più semplice e rapido.
  • Raccomandiamo anche di dare una bella pulita all’automobile, poiché anche quello può essere un ambiente ideale per la proliferazione di cimici da letto.
  • Quando l’aspirapolvere è pieno, vuotatene il contenuto in un sacco, sigillatelo e gettatelo via.
  • Se avete un gatto, sostituite la lettiera ogni 3-4 giorni per almeno un mese, per impedire che le cimici da letto se ne servano come luogo di riproduzione.
  • Ripetete nuovamente la procedura dopo circa dieci giorni o un paio di settimane, per assicurare l’eliminazione di cimici da letto nate da eventuali uova appena schiuse.
  • Se però avete svolto tutte queste operazioni con attenzione e l’infestazione persiste, non esitate a rivolgervi a un professionista della disinfestazione di cimici per ulteriore assistenza.

Per indicazioni su come liberarsi di un altro comune parassita domestico, consultate il nostro articolo sull’eliminazione delle pulci.

Cleanipedia consiglia


Anche se esistono rimedi naturali non troppo aggressivi per eliminare le cimici da letto, la disinfestazione è sempre la scelta migliore, optando per un pesticida commerciale o rivolgendosi ad un professionista per liberarsi completamente dall’infestazione.