Come pulire il forno dopo le feste di Natale.

Ridate splendore al vostro forno dopo gli eccessi delle feste

Aggiornato

forno aperto con una ciotola di ceramica

Le feste di Natale significano tante cose. Ognuno di noi le vive in modo diverso, a seconda della propria cultura, educazione, stile di vita, età. Non esistono due natali uguali, ma probabilmente ci sono cose comuni alle feste di tanti di noi. Durante questi giorni, almeno per quelli che li passano a casa, passiamo più tempo con i nostri cari, rallentiamo il ritmo delle nostre attività e probabilmente passiamo anche più tempo a tavola, senza necessariamente lasciarci andare a bagordi eccessivi. C’è qualcosa comunque che probabilmente va in controtendenza e lavora più del solito: il nostro forno. Come fare allora per ridare al nostro forno il suo splendore, una volta passate le feste? Abbiamo provato a raccogliere qualche consiglio su come pulire il forno in modo tradizionale, come pulire il forno con prodotti naturali come, ad esempio, il bicarbonato, e così non doversi preoccupare troppo di cosa succederà dopo le feste.

Se utilizzate la funzione di “autopulitura” del forno, assicuratevi di areare bene la cucina e possibilmente non vi allontanate da casa. Se un forno ha residui di cibo infatti, questi potrebbero prendere fuoco con l’alta temperatura necessaria per il ciclo.

Preparate il forno per le feste

Se è vero che il forno va pulito a fondo dopo le feste natalizie, è altrettanto vero che è bene arrivare alla data fatidica con un forno in ottime condizioni, per evitare di riempire la casa di fumi, invece che profumi, e per non danneggiare il forno né le prelibatezze che vorrete portare a tavola.. Se non siete particolarmente organizzati, probabilmente la pulizia del forno è qualcosa che solo prendete in considerazione quando non se ne può proprio fare a meno. Ebbene, quel momento è arrivato.

Proteggete le vostre mani e la cucina

È bene ricordare che la pulizia del forno, proprio per la natura dello sporco da rimuovere, richiede l’utilizzo di prodotti abbastanza forti, e possibilmente di alte temperature. Perció il nostro consiglio è quello di utilizzare sempre guanti di gomma, non lavorare con il forno troppo caldo e proteggere il pavimenti e le superfici immediatamente adiacenti al forno stesso. Di sicuro non vorrete pulire il forno e ritrovarvi macchie indelebili sul pavimento: meglio correre ai ripari e ricoprire il pavimento adiacente al forno con fogli di giornale vecchi. Se usate prodotti chimici, può essere opportuno anche utilizzare maschere protettive.

Usare i prodotti giusti

Se il tempo scarseggia, o pulire il forno non è esattamente la vostra passione, vi consigliamo di affidarvi a Cif sgrassatore con bicarbonato, che con pochi semplici gesti vi permetterà di far tornare il vostro forno come nuovo. Dopo aver rimosso i resti di cibo con una spazzola, non vi resta che spruzzarlo e lasciarlo agire per un po’ di tempo (quanto tempo, dipende dalla quantità di sporco) e infine risciacquare. Niente di più semplice, vero?

Come pulire il forno con prodotti naturali

Se preferite le soluzioni fai da te, potete realizzare una pastella con acqua e bicarbonato di sodio e applicarla direttamente sulla macchie che si trovano sulla base del forno. In questo caso dovrete lasciare agire per una decina di ore almeno, quindi il nostro consiglio è quello di farlo la sera dopo cena, e rimuovere la pastella la mattina seguente. Gli stessi consigli si applicano anche al caso in cui vogliate pulire le griglie da forno, con la differenza che queste possono essere lasciate in ammollo. In questo caso potrete cospargerle di bicarbonato e poi metterle in ammollo in una soluzione di acqua calda e aceto, da lasciare agire per tutta notte prima di sciacquare il tutto.

Ridurre i danni, ovvero la sporcizia

Forse non ci avete mai pensato, ma il modo in cui usiamo il forno ha effetti diretti sulla sua sporcizia. A volte basta utilizzare un foglio di carta forno un po’ più largo per evitare che la mozzarella della pizza coli giù. Immaginate che state cucinando un arrosto con patate; di tanto in tanto date una girata a tutto vero? Ebbene, meglio togliere la pirofila dal forno e realizzare l’operazione su un piano della cucina. In questo modo se dovesse cadere una patata, o schizzare un po’ di olio, non avrete compromesso la pulizia del vostro forno.

Adesso non vi resta che trovare le ricette giuste per i vostri ospiti, senza dovervi preoccupare troppo delle conseguenze, almeno quelle per il forno!

Originariamente pubblicato