Sapere come pulire il ferro da stiro e mantenerlo in perfetto stato è importante per non rovinare vestiti e biancheria durante la stiratura. Una negligenza che prima o poi abbiamo commesso tutti, è sicuramente quella di riempire il ferro da stiro con acqua del rubinetto che immancabilmente genera la formazione di calcare. Una volta che il calcare si deposita nei buchi della piastra o nella caldaia, il ferro rilascia del liquido giallognolo o dei granelli bianchi di calcare che inevitabilmente rovinano gli indumenti. Il corretto utilizzo della piastra è fondamentale per evitare le tanto detestate macchie di bruciato. Meglio fare molta attenzione a non dimenticare il ferro acceso sull’asse da stiro, o passare la piastra calda su inserti in plastica e paillettes, oppure usare alte temperature su tessuti sintetici e delicati. Quando il ferro non è pulito la stiratura diventa difficoltosa, l’apparecchio non scivola bene sui tessuti e le incrostature di bruciato con il caldo della piastra lasciano aloni che macchiano gli indumenti. Con i nostri consigli fai da te, scoprirai ottimi rimedi per pulire il ferro da stiro e mantenerlo in perfette condizioni.

Come pulire il ferro da stiro dal calcare.

Le proprietà sbiancanti e igienizzanti del bicarbonato di sodio lo rendono un alleato infallibile per ogni tipo di pulizia, inclusa quella del ferro da stiro. Aggiungete due cucchiai di bicarbonato a quattro cucchiai di acqua fredda e mescolate fino ad ottenere un composto cremoso. Passate il composto sulla piastra con un panno pulito, se necessario lasciate agire il detergente per qualche minuto e poi strofinate. Riscaquate ed eliminate gli eventuali residui con un panno inumidito. Svolgete questa operazione a ferro freddo e con il filo della corrente staccato.

Acqua distillata e aceto bianco per combattere il calcare che si e' depositato nella caldaia.

Ecco come pulire il ferro da stiro a vapore. Inserite nella caldaia un composto preparato con parti uguali d’acqua distillata e aceto bianco, lasciate agire il liquido per trenta minuti, dopo di che accendete il ferro da stiro ed eliminate la miscela tramite la fuoriuscita di vapore. Se l'operazione ha lasciato un forte odore di aceto, riempite la caldaia solamente con acqua distillata e fate evaporare per eliminare ogni residuo di aceto e odori indesiderati.

Sale grosso e aceto per un effetto brillante.

Per rendere la piastra lucida, liscia e perfettamente scorrevole, aggiungete ad una bacinella d'acqua tiepida due cucchiai di sale e un cucchiaio di aceto di vino bianco, strofinate il composto sulla piastra fredda con un panno in microfibra.

Dischetti di cotone e acqua ossigenata per pulire il ferro da stiro bruciato.

Spruzzate l'acqua ossigenata sui classici dischetti di cotone per rimuovere il trucco, appoggiare i dischetti sulle bruciature della piastra, lasciare agire per qualche minuto, e poi strofinare il cotone sullo sporco. Se le bruciature sono molto incrostate vi potete aiutare con un coltello in plastica.

Cera di candela come facevano le nonne.

Fate colare della cera di una candela sulla piastra calda, poi eliminate la cera con della carta assorbente da cucina o con dei vecchi fogli di giornale.

Qualche consiglio in più.

  • Per migliorare lo scorrimento del ferro passate la piastra con un panetto di sapone neutro o sapone di Marsiglia.
  • Per mantenere il ferro da stiro pulito strofinate del limone direttamente sulla piastra due volte al mese.
  • Pulite i fori del vapore della pistra con i bastoncini di cotone per le orecchie imbevuti di una soluzione con acqua e sale.