Pulizia dei Pavimenti e delle Superfici

Come Pulire il Pavimento in Cotto

Volete sapere come pulire il pavimento in cotto per proteggerne il colore e avere una casa pulita? Leggete la nostra guida e seguite i nostri consigli.

Il pavimento in cotto è perfetto per la cucina, il salotto e anche il corridoio – tutti posti in cui il normale viavai della vita si concentra e il pavimento viene “usato” spesso. Inoltre, il cotto dona un colore caldo e accogliente alla casa, quindi è importante prendersene un’ottima cura! Se volete sapere come pulire il pavimento in cotto per farlo durare il più a lungo possibile, seguite la nostra guida.

Come pulire il pavimento in cotto in tre passi:

  1. Aspirapolvere e Scopa
  2. Lysoform e Mocio
  3. Asciugatura

Come Pulire Pavimento in Cotto: Aspirapolvere e Scopa

Il vantaggio delle piastrelle di cotto è che le macchie sono facili da pulire, ma lo svantaggio è che possono accumulare molta polvere, la quale può graffiare la superficie se non è rimossa prima di usare con il mocio.

Per questo consigliamo di passare sempre prima l’aspirapolvere, ma attenzione: le testine di alcuni aspirapolvere possono graffiare il cotto con le parti di plastica. Passate l’aspirapolvere spento in un angolino e notate il rumore che fa; in genere è un buon indizio per sapere se le parti plastiche toccano e graffiano il pavimento. Controllate che ci sia un’opzione sulla testina per pavimenti “duri”, ma se non la trovate non disperate – una normale scopa può fare al caso vostro per pulire la polvere senza graffiare il pavimento.

Come Pulire un Pavimento in Cotto: Lysoform e mocio

Anche le macchie più ostinate possono diventare semplici se usate il detergente giusto per pulire un pavimento in cotto. Più le lasciate asciugare, più le macchie diventano difficili, quindi consigliamo di pulirle subito per evitare di fare troppa fatica.

Usate un prodotto adeguato al vostro pavimento, come Lysoform Pavimenti, e seguitene attentamente le istruzioni. Ricordatevi sempre di testare il prodotto in un angolino nascosto (ad esempio sotto il divano) per controllare che non danneggi o scolorisca le piastrelle. Inoltre, se le istruzioni dicono di diluire il prodotto con acqua, assicuratevi di usare acqua calda (facendo attenzione a non scottarvi) – la temperatura elevata aiuta a sciogliere le macchie e rendere la pulizia più facile.

Una volta usato il mocio per pulire tutto il vostro pavimento, se ci sono ancora delle macchie che non vogliono andarsene, usate la stessa soluzione di detergente e acqua con una spugna non troppo abrasiva. Indossate i guanti e strofinate la macchia con movimenti circolari per evitare di graffiare la piastrella.

Come Pulire un Pavimento in Cotto: Asciugatura

Ci sono due alternative per far asciugare un pavimento in cotto dopo averlo pulito. Se sapete che a breve calpesterete quella superficie, asciugatelo passandoci sopra un panno morbido e asciutto, sempre usando movimenti circolari.

Se invece potete evitare di calpestare le piastrelle ed evitare di lasciare impronte di piedi o di scarpe: aprite le finestre e godetevi un momento di relax mentre il pavimento si asciuga da solo!

Cleanipedia consiglia


Per mantenere la bellezza e il colore del tuo pavimento in cotto è importante usare i prodotti corretti per pulirlo, come Lysoform Pavimenti per ottenere un pavimento pulito ed evitare di danneggiarlo o scolorirlo.

Punti Chiave:

  • Pulite il pavimento con un aspirapolvere prima di usare il mocio, ma fate attenzione: alcuni aspirapolvere possono graffiare le piastrelle in cotto. Controllatene la testina e se non siete sicuri, usate una scopa.
  • Alcuni detergenti possono essere troppo aggressivi sul cotto e scolorirlo. Assicuratevi di usare un detergente appropriato, e seguite sempre le istruzioni sulla confezione.