I nostri consigli per mantenere pulito il tappetino da yoga

Asana dopo asana anche il tuo tappetino yoga ha bisogno di pulizia. Leggi nostri consigli su come mantenerlo pulito per ogni occasione.

Aggiornato

stuoia di yoga e bottiglia di acqua blu su sfondo arancione

Se le tue giornate sembrano scorrere troppo velocemente e sei sempre di corsa tra un appuntamento e il successivo, forse è tempo di creare spazio e mettere un po’ di spazio tra un impegno e l’altro. Visto che per molte di noi il tempo per andare in palestra o in uno studio di yoga sembra ormai impossibile, molte optano per lo yoga in casa. Ecco così che il tuo soggiorno diventa il nuovo tempio per il benessere, non solo personale, ma talvolta coinvolgendo amici e passare qualche istante di relax insieme.

Ma come mantenere il tuo materassino yoga pulito e profumato per l’occasione? Per chi di noi utilizza il tappetino yoga molto spesso è importante avere una buona routine di pulizia.

Prestate attenzione a rimuovere qualsiasi eventuale patina di sapone che può interferire con il grip del tappetino: una volta asciutto passa un panno umido e mettilo di nuovo ad asciugare.

Innanzitutto lavare mani e piedi prima di ogni pratica

Pulisci mani e piedi prima di ogni pratica ed evita che il tuo tappetino diventi il rifugio per i tuoi amici a quattro zampe, assolutamente vietati in questa zona benessere. La pulizia quotidiana del materassino yoga è meglio farla a mano: alla fine della lezione pulisci il tappetino con un panno morbido e un poco d’acqua e lascialo asciugare qualche minuto prima di arrotolarlo.

Per una pulizia più profonda del tappetino yoga

Una volta al mese riempi a metà la vasca da bagno con acqua tiepida e immergi il tappetino. Versa un cucchiaino di detersivo per piatti come Svelto Expert Extra Power e delicatamente - con una spugna non abrasiva - lava il tappetino. Rimuovi l’acqua dalla vasca, sciacqua sotto il getto tiepido e togli l’acqua in eccesso. Poi strizzalo e appendilo all’aria. Se hai uno spazio esterno o un giardino puoi anche considerare di lavarlo con una canna dell’acqua utilizzando anche qui qualche goccia di detersivo per i piatti.

Le soluzioni naturali per la pulizia del tappetino yoga

Se vuoi ricorrere a metodi naturali per la pulizia del tappetino yoga puoi considerare acqua e aceto oppure acqua e limone. In entrambi i casi puoi preparare una soluzione da spruzzare in un nebulizzatore, ottima per le sue proprietà antibatteriche. Per la soluzione di acqua ed aceto mescola i due ingredienti, spruzzane un po’ su un panno di cotone e passalo sul tappetino. Lascia asciugare all’aria. Se non ti piacciono gli odori intensi opta per acqua e limone per ottenere pulizia, igiene e profumo gradevole.

Olii essenziali per purificare, pulire e deodorare il tuo materassino da yoga

Miscela in un flacone spray pulito 100 ml di acqua e aggiungi sei gocce di tea tree oil, sei gocce di olio essenziale di lavanda e qualche goccia di olio essenziale al mandarino. Agita il flacone e poi spruzza sul tappetino passando un panno di cotone morbido. Puoi ripetere l’operazione prima e dopo di ogni pratica. Inoltre puoi utilizzare questa miscela per profumare l’ambiente e creare uno spazio pulito e stimolante.

Come asciugare il tappetino da yoga

Asciuga sempre il tappetino all’aria aperta se possibile evitando il sole. Il sole può seccarlo troppo, rendendolo duro e senza grip. In questo modo il tuo tempio del benessere è pronto per l’occasione e così potrai concederti qualche qualche momento di relax, liberando la mente anche dalla preoccupazione della pulizia del tappetino.

Originariamente pubblicato