Come restaurare un mobile per farlo sembrare alla moda

Guida pratica al restauro dei mobili e oggetti in disuso. L’occorrente e i consigli su come ristrutturare un mobile.

Aggiornato 30 ottobre 2018

come restaurare un mobile

Chi non ha mai avuto in casa una vecchia credenza o una poltrona, forse un giorno appartenuti ad una bisnonna o un parente non bene identificato? Prima di liberarvene, provate a dargli una nuova identità con l’aiuto della nostra guida al riciclo creativo dei mobili usati.

Guida facile e divertente al riciclo creativo dell’arredamento per imparare le regole base per restaurare vecchi mobili di casa e oggetti in disuso come un vero decoratore d’interni!

L’arredamento fai da te ed il riciclo aiutano l’ambiente e le vostre tasche

La ristrutturazione di mobili, ma anche di oggetti in disuso che si trovano in casa e che non piacciono più, è un’attività sostenibile e divertente che sta sempre più prendendo piede.

Il riciclo creativo dei mobili usati esige però cura e attenzione e la voglia continua di migliorare la propria tecnica di restauro e la conoscenza nel settore. In questo articolo troverete le informazioni essenziali per iniziare. Il resto sta alla vostra fantasia.

L’occorrente per il restauro dei mobili

Prima di iniziare qualsiasi lavoro di restauro fate in modo di avere già pronto tutto il materiale che vi occorre. Ecco qui di seguito una lista salva tempo:

  • Scatola degli attrezzi;
  • Una spugna per piatti;
  • Guanti di gomma;
  • Un grembiule;
  • Panno in cotone;
  • Un prodotto specifico per rimuovere la muffa,
  • Stucco per legno;
  • Ceralacca;
  • Un pennello per vernice;
  • Colla;
  • Vernice, carta decoupage o stencil per decorare.

Se restaurate un mobile o un oggetto pesante, vi consigliamo di farvi aiutare da qualcuno sia per la parte dello smontaggio che dell’assemblaggio.

Come restaurare un mobile?

Il restauro dei mobili apre le porte a un’infinità di opzioni per recuperare vecchi pezzi di arredamento e dare loro una nuova vita.

Ecco dei suggerimenti su come ristrutturare un mobile e vedere dei vecchi pezzi di arredamento sotto una luce diversa:

  1. La classica scala in legno, ora sostituita a pieno titolo da quella in plastica e metallo può diventare una bellissima libreria o un appendiabiti da ingresso. Basta smontarla e usarne solo una parte. L’altra parte potrà essere utilizzata per un secondo progetto di restauro. Pulitela bene e tappate i buchi da tarme con dello stucco. Poi dipingetela del vostro colore preferito. Un bel colore brillante darà un tocco di luce a un ambiente neutro e minimalista;
  2. La vecchia credenza della nonna diventa un mobile da camera da letto ravvivandola di un bel color tenue come il cipria o ricoprendola con della carta da découpage magari con dei motivi geometrici per dargli un tocco avant-garde. Nel caso ci sia della muffa all’interno, vi consigliamo di usare un prodotto specifico da passare all’interno del mobile e dei cassetti con l’aiuto di un erogatore spray e un panno. Lasciate asciugare bene all’aria dopo aver pulito e ricoprite l’interno con della carta da parati;
  3. La vecchia valigia rigida di cartone la si può trasformare in un tavolino da caffè molto trendy da utilizzare in soggiorno. Se ne avete più di una e magari di misure diverse le si possono posizionare in un angolo della stanza come ornamento. Pulitele bene e, se volete, ricopritele di stencil che richiamano l’idea del viaggio e delle terre lontane;
  4. Il televisore a tubo catodico? Quanti ricordi… Tuttavia ora è riposto in cantina senza sapere che farne. Trovato! Può diventare una comoda scatola da ufficio! Basta svuotarla e pulirla a fondo con un prodotto sgrassante come Cif Sgrassatore con Bicarbonato.

Siate audaci nella scelta dei colori della vernice per i vostri mobili restaurati: un bel colore brillante darà un tocco di luce a un ambiente neutro e minimalista. 

Il riciclo creativo dell’arredamento è trendy

Il restauro dell’arredamento si può intraprendere nel tempo libero e non solo vi farà risparmiard tanti soldi, ma donerà anche alla vostra casa un aspetto super originale.

Se non avete mobili vecchi da restaurare a casa è divertente anche visitare i mercatini dell’usato e negozi di antiquariato dove trovare il pezzo ideale per un nuovo progetto di restauro!

  • Scegliete un vecchio mobile di casa o acquistatelo da un rigattiere;
  • Decidete che uso fare del mobile una volta restaurato;
  • Se c’è bisogno di smontarlo, tenete al sicuro i pezzi per poi rimontarlo;
  • Pulitelo bene;
  • Togliete i residui di vernice;
  • Verniciatelo o usate della carta da découpage o stencil per decorarlo.
  • Originariamente pubblicato 12 ottobre 2018