Poche settimane fa ho cambiato casa. Ho cercato di organizzare il trasloco nel modo migliore possibile, sulla base delle tante esperienze passate, per evitare il caos e il panico dell’ultimo minuto. Il risultato è stato il trasloco più lungo della mia vita, tre settimane in mezzo a scatole che sì, erano molto ben organizzare, ma erano pur sempre scatole in mezzo alla casa. Questo per dire che, una volta sistemata per bene la nuova casa, mi sono sentita autorizzata a festeggiare per bene. Ho invitato qualche amico per un pomeriggio di relax a base di buona musica e buon vino, due cose che uniscono sempre. Peccato che la festa abbia anche lasciato qualche segno non previsto, e ho dovuto togliere macchie di vino rosso dal parquet, e una da un tappeto nuovo. Vi raccontiamo qui come togliere le macchie di vino dal pavimento.

Sui tappeti: agire subito

Come spesso accade, quanto prima si agisce, meglio è. Questo vale soprattutto in caso di macchie sui tappeti o moquette, che possono assorbire i liquidi, come il giustamente temutissimo vino rosso. La prima cosa da fare è assorbire il più possibile il liquido, per fare ciò puoi usare semplicemente carta assorbente, il rotolo di carta della cucina per intenderci. Occorre fare attenzione fin da subito a non allargare la macchia, quindi è meglio limitarsi a tamponare e non sfregare per nessuna ragione. Una volta assorbito quanto più possibile, quello che consiglio di fare è di buttare un po’ di acqua gassata direttamente sulla macchia, per far “salire” il vino insieme alle bollicine dell’acqua, quindi ripassare il panno carta assorbente

Sulle fughe tra le piastrelle

Rimuovere una macchia di vino dalle piastrelle o dal marmo è abbastanza facile ma, se il vino cade tra le fughe delle piastrelle, la questione si complica. Per rimuovere le macchie di vino dalle fughe tra le piastrelle, puoi mescolare una piccola quantità di sapone per i piatti con acqua molto calda e pulire la macchia con una spugna previamente immersa nell'acqua saponata. Se questo non bastasse, puoi mescolare candeggina e bicarbonato (ricordati di usare guanti di gomma!), applicare la miscela sulla macchia e lasciare riposare per cinque minuti. Dopodiché prova a strofinare la miscela nelle fughe con uno spazzolino pulito e asciutto e risciacquare con acqua tiepida. Questo dovrebbe decisamente bastare..

E per i pavimenti in legno?

Diciamo subito che se il parquet è in buone condizioni, ovvero non è particolarmente usurato o rigato, non dovrebbe assorbire nessun liquido, quindi basterà passare un panno umido per far sparire la macchia. Nel caso invece di un parquet visibilmente danneggiato, le cose si complicano perché il legno sottostante la superficie potrebbe effettivamente assorbire le macchie di liquidi come il vino. In questi casi è comunque opportuno agire il più in fretta possibile assorbendo il liquido. Per evitare di peggiorare la situazione tamponando con carta assorbente, consiglio di buttare un poco di polvere di borotalco, o farina, per assorbire immediatamente il vino. Quindi rimuovere tutto con un panno umido, non troppo bagnato.

Un piccolo trucco

Finora abbiamo parlato solo di vino rosso, questo perché il vino bianco è in effetti abbastanza innocuo, e richiede giusto di essere pulito con un po’ di acqua e sapone. Anzi, dirò di più: il vino bianco può anche essere usato, così come l’aceto di vino bianco, come prodotto da applicare immediatamente sulla macchia di vino rosso, per ridurne le conseguenze. Provare per credere.