I metodi naturali per pulire i vetri sono anche quelli più economici ed ecologici. Se e' vero che in commercio si trovano ottimi prodotti per la pulizia dei vetri e' anche vero che molto probabilmente, nella dispensa della cucina o in lavanderia avete già tutto quello che serve per ridare splendore alle vostre vetrate. E non stiamo parlando solamente di detergenti e sgrassanti ma anche di lavasciuga e strofinacci. Avete mai pensato di usare materiali di riciclo al posto di comprare nuovi strofinacci? fogli di giornali già letti, vecchi asciugamani, tovaglie e lenzuola o ogni altro tessuto in cotone, lino o spugna che è già stato lavato mille volte, e non rilascia più pelucchi, e' ottimo per lavare ed asciugare le superfici in vetro. Purtroppo i vetri si sporcano molto velocemente, bastano due gocce di pioggia, polveri, smog, manate di bambini e adulti distratti, o qualche zampata dei nostri amici a quattro zampe ed ecco che il vetro presenta subito degli antiestetici aloni e rende la stanza scatta e sporca. Sappiamo bene che per avere la casa in ordine la routine della pulizia dei vetri e' necessaria, ma se son altro con i metodi naturali contribuiremo a proteggere l'ambiente ed il nostro portafogli. I nostri rimedi sono ottimi non solo per pulire le finestre ma anche per detergere specchi e oggetti ornamentali in vetro come porta fotografie, portacandele e soprammobili.

1. Miscela di aceto di vino bianco e bicarbonato di sodio

Procuratevi un secchio d'acqua calda a cui aggiungerete quattro cucchiai di aceto di vino bianco e quattro cucchiai di bicarbonato di sodio. Mescolate il composto, versatelo in uno spruzzino e nebulizzate la miscela direttamente sulla superfice da pulire, finite l'operazione strofinando con un panno di cotone. Il bicarbonato di sodio ha un effetto antibatterico e antisettico, mentre le proprietà' sgrassanti e detergenti dell'aceto daranno ai vostri vetri lucidità e splendore.

2. Alcol e carta di giornali riciclata

L'alcol etilico denaturato, quello di colore rosa per intenderci, oltre al vantaggio di essere assai economico, è anche molto versatile. Pulire i vetri con l'alcol è estremamente semplice, basta spruzzare l'alco direttamente sulla superfice da pulire ed asciugare con dei fogli di giornale riciclata. La carta ha un elevato potere assorbente ed è un ottimo alleato per evitare la formazione di aloni antiestetici. Se per motivi ecologici avete eliminato il consumo di quotidiani e magazine cartacei potete spruzzare l'alcol su un vecchio asciugamano di spugna.

3. Amido di mais

Un altro ingrediente che molto probabilmente avete già in casa è l'amido di mais, questa finissima polvere bianca viene normalmente utilizzata per cucinare ricette sia dolci che salate. Preparate il detergente mescolando mezza tazza di amido di mais con tre quarti di tazza di acqua calda ed aggiungete un cucchiaio di aceto bianco. Mescolate la miscela fino ad ottenere un composto omogeneo, versate il composto su un panno pulito e spalmalo sulla vetrata, per finire asciugate il vetro con uno straccio di cotone. Un trucco per prevenire la formazione di aloni è quello di asciugare il vetro da un lato con movimenti verticali mentre dall'altro lato con movimenti orizzontali.

4. Acqua e Ammoniaca

Pulire i vetri con l'ammoniaca è un ottima alternativa. L'ammoniaca ha un altro potere sgrassante e brillantante ma ha anche un alto tasso di tossicità, pertanto quando usiamo questo prodotto è consigliabile prende le seguenti precauzioni; areate i locali da pulire facendo circolare aria fresca e proteggete la vostra pelle indossando guanti ed indumenti che coprano sia gambe che braccia. Non utilizzare mai l'ammoniaca pura ma diluitela sempre in acqua.Versate un tappo di ammoniaca in una bacinella contenente un litro d'acqua fredda e mescolate, inserite il liquido in un vaporizzatore e spruzzate il detergente direttamente sui vetri. Asciugate con un panno di cotone ricavato da una vecchia tovaglia o da un lenzuolo.

5. Ammorbidente per il bucato

Aggiungete un tappo di ammorbidente a una bacinella di acqua calda, immergeteci uno straccio in microfibra, strizzate bene per eliminare il liquido in eccesso e passate sui vetri, se i vetri sono molto sporchi vi consigliamo di cambiare l'acqua per evitare pasticci. Dopo aver lavato i vetri asciugateli con uno straccio in cotone. Se utilizzare un ammorbidente aromatizzato come Coccolino Sandalo & Caprifoglio la vostra casa profumerà di aromi naturali per il resto della settimana.