Come rimuovere il calcare ostinato dai vetri della doccia

Guida pratica per vincere la battaglia contro il calcare

Aggiornato

box doccia con piastrelle blu chiaro

I vetri delle doccia lucidi e trasparenti danno un gran senso di eleganza al bagno e rendono la stanza più ampia. Peccato che il box doccia sia quotidianamente attaccato dal nemico numero uno: il calcare. Prima di spiegarvi come togliere il calcare dalla doccia, cerchiamo di fare chiarezza su cosa è il calcare e perché si forma. I sali di calcio e magnesio sono naturalmente presenti nelle sorgenti (questi elementi determinano la durezza dell'acqua). Quando l'acqua viene riscaldata, i sali precipitano sotto forma di cristalli bianchi formando così il famoso calcare che si attacca alle pareti. Se le macchie di calcare non vengono eliminate in maniera periodica, idealmente ogni otto giorni, si trasformano in incrostazioni difficili da pulire. Ma non disperate, seguendo le nostre istruzioni vincere la battaglia contro il calcare sarà un gioco da ragazzi.

Prima di mettervi al lavoro indossate un paio di guanti per proteggere la pelle sia dal calcare che dai detergenti. Aprite le finestre o accendete la ventola del bagno per arieggiare la stanza ed evitare di inalare sostanze tossiche.

Se siete amanti dei rimedi naturali queste sono le soluzioni che fanno al caso vostro

Aceto bianco, bicarbonato di sodio, sale da cucina e limone è tutto l'occorrente che serve per togliere il calcare dalla doccia in maniera ecologica. L’aceto bianco può essere utilizzato puro per pulire i vetri più incrostati, oppure diluito con acqua. Miscelate 2/3 di aceto con 1/3 d’acqua, versate il liquido in un contenitore di plastica e spruzzate sui vetri. Il bicarbonato è un antimuffa, anticalcare e lucidante, create una pasta bianca mescolando tre parti di bicarbonato a due parti d'acqua e andate a passare la miscela sui vetri con una spugna. In alternativa, tagliate in due un limone, aggiungete qualche granello di sale alla polpa e andate a strofinare i vetri, aiutandovi con la buccia per le rimuovere le incrostazioni più difficili. Se non avete in casa un limone potete anche usare un pompelmo.

Per le incrostazioni di calcare più ostinato affidatevi a prodotti specifici

L'anticalcare che si trova normalmente in commercio è sicuramente efficace per rimuovere aloni e incrostazioni bianche. Per ottenere un buon risultato iniziate col bagnare le pareti della doccia con una spugna imbevuta d'acqua, spruzzate l'anticalcare e lasciatelo agire per cinque minuti, strofinate con una spugnetta, risciacquate e lucidate con un panno in microfibra o con un vecchio asciugamano. Se siete alla ricerca di un'alternativa all'anticalcare vi consigliamo di usare una crema detergente come Cif crema bagno, la crema scioglie lo sporco e ha il vantaggio di non colare. Bagnate il vetro con acqua calda aiutandovi con una spugna morbida, aggiungete una quantità generosa di crema Cif sulla parte abrasiva della spugna ed andate a pulire il vetro con movimenti circolari, risciacquate con acqua calda ed asciugate con il tergivetro.

Qualche consiglio su come prevenire la formazione del calcare

È buona abitudine tenere in bagno un tergivetri in gomma da usare ogni volta che si finisce di fare la doccia, l'eliminazione quotidiana dell'acqua dai vetri rallenta la formazione del calcare. Una volta alla settimana, dopo che avete fatto le pulizie intensive del bagno ed il box doccia è perfettamente pulito, spruzzate un idrorepellente per rendere la superficie del vetro resistente all'acqua. Dopo aver applicato l'idrorepellente noterete come l'acqua scivola via più velocemente evitando di lasciare tracce di calcare.

Rimozione del calcare ostinato dal vetro doccia; cose da NON fare

Evitate di commettere questi errori quando pulite il vetro doccia

  • Non utilizzare pagliette di metallo o spugne dalla superficie troppo abrasiva perché potrebbero graffiare la superficie del vetro.
  • Non lasciare rimedi fatti in casa in spruzzini di plastica senza aver messo un'etichetta. È bene che tutti i componenti della famiglia ne conoscano il contenuto.
  • Quando lavate i vetri non posizionatevi sul piatto della doccia, i detergenti rendono la superficie scivolosa ed è facile cadere.
  • Non spruzzare i detergenti direttamente sul vetro sporco, prima è meglio passare il vetro con panno e acqua per rimuovere residui di sapone, shampoo, capelli e altro tipo di sporco.
  • Non lasciare gocce d'acqua sul vetro, asciugate sempre il vetro dopo averlo pulito per evitare che si formino gli aloni.

Consiglio bonus

Ora che avete ridato brillantezza e splendore alle vetrate non sapete come rimuovere il calcare dalle guide della porta a vetri della doccia? Fate cadere qualche goccia di detergente per il WC (quelli con che hanno il collo a forma d'anatra per intenderci) e andate a rimuovere il calcare aiutandovi con un vecchio spazzolino da denti, quando siete soddisfatti del risultato risciacquate il detergente con il getto della doccia.

Originariamente pubblicato