Addio ai cattivi odori in cucina

Odori di cibo difficili da digerire? Ccco come liberarsene naturalmente

Aggiornato

limoni affettati su tavola di legno e bottiglia spray con panno di pulizia blu

La cucina è un po’ lo yin e yang della casa: in ogni profumo c’è un po’ di puzza e in ogni puzza c’è un po’ di profumo. Si, perché quando cucinate tutto è un profumo nonché il preludio al gusto che lo segue. Dopo una mangiata a quattro palmenti, tutto diventa disordine, sporcizia e cattivi odori. Ed è qui che inizia la parte brutta: mettere a posto, pulire e occuparsi di eliminare i cattivi odori: Ad esempio, il meraviglioso salmone marinato può diventare un mostro in putrefazione.

Eliminare i cattivi odori in cucina può diventare più difficile del previsto, specialmente nel caso di preparazioni di un certo tipo quali pesce, broccoli, aglio, eccetera. Niente paura, munitevi di pinzette per il naso, forza di volontà e un paio di occhiali per leggere il nostro articolo: vi spieghiamo come liberare la cucina dagli odori in modo naturale senza dover chiamare la disinfestazione, dall’odore di fritto fino al cattivo odore dallo scarico del lavello in cucina.

Ricordatevi sempre di accendere la cappa della cucina mentre cucinate alimenti molto odorosi, specialmente se per qualche ragione non potete aprire le finestre.

Eliminare i cattivi odori dalla cucina con pochi semplici accorgimenti

Ci sono accorgimenti davvero semplici per eliminare gli odori in cucina. Per prima cosa dovete lavare i piatti subito dopo aver mangiato senza lasciarli a prendere aria per giorni: non sono proprio un Arbre Magique: i resti di cibo, anche se piccoli, si decompongono! Inoltre, dovreste buttare la spazzatura dell’umido ogni giorno, proprio per lo stesso motivo! A volte, il cattivo odore può provenire dal frigo. Prima che il formaggio di capra di sei mesi fa se ne vada da solo, buttatelo, e poi seguite il nostro consigli per togliere gli odori cattivi dal frigo.

Come eliminare l’odore di fritto in cucina con uno spicchio di mela

I fritti sono buonissimi, però ammettiamolo: non il massimo della salute, ma non solo quella della vostra linea bensì quella del vostro naso. Per eliminare l’odore di fritto in cucina, ovviamente il primo consiglio è quello di aprire le finestre. Ma se fuori ci sono 10 gradi sottozero, magari non è indicato. Potete invece mettere uno spicchio di mela o un pezzo di sedano quando l’olio è ancora freddo, che vi aiuterà a mitigare l’odore delle vostre fritture. Ricordatevi solo di toglierlo prima che bruci, altrimenti passerete dalla padella alla brace (letteralmente).

Eliminare i cattivi odori di cavoli e broccoli con pane e acqua

Cavoli, che odore! Ci sono alimenti che invece fanno benissimo alla salute ma non alla convivenza con i coinquilini: cavoli e broccoli. Il titolo non significa che dovete intraprendere una dieta a pane e acqua ovviamente: vi consigliamo invece di aggiungere del pane secco nella pentola in cui bollite cavoli o broccoli, oppure di farli bollire in una pentola a parte. Non ci crederete, ma il pane assorbe gli odori

Eliminare il cattivo odore dallo scarico del lavello in cucina con il bicarbonato

Se non vi sembra ci siano fonti visibili di cattivi odori, è possibile che i mefitici miasmi provengano dal lavello. Per evitare che lo scarico del lavello si trasformi in una specie di fogna domestica, dovreste eliminare sempre i residui di cibo dai piatti prima di lavarli, altrimenti i pezzi più grossi potrebbero intasare il tubo e causare cattivi odori. Inoltre, vi consigliamo di pulire il tubo di scarico versando nel lavello mezzo litro di acqua bollente, “condita” con un bel cucchiaio di bicarbonato di sodio per pulire il tubo e scacciare il demonio.

Come eliminare l’odore di aglio e cipolla dalla cucina

Tra gli altri cibi “puzzoni” ci sono anche aglio e cipolla e non solo per l’alito. Questi alimenti possono far odorare le vostre mani così come gli oggetti dove gli avete cucinati. Per eliminare i cattivi odori in cucina emanati da taglieri e pentole dove avete cucinato questi alimenti, usate un cucchiaio di bicarbonato di sodio e spremete un mezzo limone, strofinando con una spugna. La spugna deve essere pulita, e dopo averla utilizzata dovrete sottoporla allo stesso trattamento oppure gettarla!

Vi sono piaciuti i nostri rimedi anti puzza? Eliminare gli odori dalla cucina è spesso noioso, ma non impossibile! Ricodatevi inoltre che ci sono altre possibili fonti di cattivo odore, ad esempio la lavastoviglie, e il forno a micoonde. Non sottovalutateli.

Originariamente pubblicato