Skip to content
pulizia della cucina con beccuccio e irrigatore
Pulizia della Cucina

Come ridurre gli schizzi in cucina per avere piani cottura sempre puliti.

Alcuni consigli per ridurre gli inevitabili schizzi di olio e grassi mentre cuciniamo. Se è vero che eliminarli è impossibile, è altrettanto vero che con un po’ di attenzione sarà molto più facile avere fornelli puliti.

Sicuramente viviamo in un’epoca in cui è molto facile accedere alle informazioni, quindi penso che sia prima di tutto un dovere (nel mio caso è anche un piacere) quello di informarsi, imparare cose nuove e se possibile aiutare gli altri a vivere in modo più consapevole. Dico questo perché una delle cose a cui presto più attenzione è sicuramente quello che mangio, ed essendo io la persona in casa che cucina, questo significa anche che presto molta attenzione a cosa, e come, cucino. Me ne sono resa conto qualche tempo fa quando, in un periodo di infatuazione per i curry, notavo che i miei fornelli tendevano a sporcarsi molto più del solito. Ecco quindi che mi sono messa a studiare per trovare un modo efficace prima di tutto per ridurre questo problema.

Scegliere pentole di buona qualità

Prima di tutto dobbiamo considerare che la qualità delle pentole che usiamo, influisce sempre sul risultato delle nostre ricette. Se questo può essere abbastanza ovvio, non altrettanto ovvio è invece il fatto che pentole o padelle di migliore qualità, non solo spesso ci permettono di utilizzare meno olio, ma di fatto riducono anche gli schizzi. Questo perché una padella spessa, realizzata in materiali che abbiano una miglior conduzione termica ci permettono di utilizzare temperature generalmente più basse e soprattutto permettono di avere temperature più omogenee, riducendo quindi le zone a più alta temperatura, che poi sono quelle da cui maggiormente partono gli schizzi di olio..

Attenzione ai cibi surgelati

Se come me avete poco tempo ma siete molto organizzati, probabilmente avrete sempre in congelatore qualcosa che possiate usare per ridurre i tempi di lavoro quando siete ai fornelli. Io per esempio surgelo alcune verdure dopo averle lavate e affettate, ma in generale ci sono un’infinità di cibi surgelati che entrano nella nostra dieta. Attenzione però a una cosa: se state friggendo e avete olio caldo in pentola, assicuratevi che gli alimenti che aggiungete siano completamente scongelati e asciutti. Altrimenti l’olio caldo “impazzirà” e vi ritroverete con i fornelli pieni di grasso. Lo stesso suggerimento vale anche per alcuni cibi particolarmente grassi, che sarebbe opportuno asciugare un po’ con un panno carta prima di metterli in padella. Intendiamoci: l’olio schizzerá sempre un po’, però così facendo si possono limitare i danni.

Sale grosso e battere la carne

Un ottimo trucco che ho imparato ai tempi dell’università, quando si prestava molta attenzione al risparmio, è quello di utilizzare il sale grosso, che oltre ad avere un effetto “antiaderente”, ha anche la proprietà di assorbire piccole quantità di grasso, cosa che può fare la differenza quando si cucina carne. Se è infatti inevitabile che la carne rilasci un po’ di grasso in cottura, non è detto che questo grasso debba finire tutto sui nostri fornelli, ecco quindi che il sale ci può dare una mano in questo senso. A proposito di carne: meglio tagliarla sottile e batterla un po’ prima di metterla in padella, questo ridurrà i tempi di cottura e permetterà anche di cucinare a temperature un po’ più basse, riducendo quindi gli schizzi.

Tenere a portata di mano un coperchio antischizzo

Lo so: non sempre le cose vanno come vogliamo, neanche all’ora di cucinare. Spesso per via della fretta o per altri motivi non possiamo scegliere cosa cucinare, o quando togliere alcuni ingredienti dal congelatore. A volte non possiamo neanche scegliere le padelle da utilizzare. Per questi motivi, raccomando di avere sempre a portata di mano un coperchio antischizzo, che - a differenza di un coperchio normale - permette l’evaporazione dell’acqua proteggendo i fornelli dagli schizzi di olio e grasso. Due raccomandazioni: spesso questi coperchi antischizzo non hanno manici termoisolanti, quindi sollevateli sempre usando una presina, per evitare di scottarvi. La seconda raccomandazione è quella di controllare cosa sta friggendo in padella, perché l’ultima cosa che vorreste è di sollevare il coperchio antischizzo proprio quando l’olio sta schizzando. Se necessario spostate la padella o abbassate il fuoco prima di alzare il coperchio ed eviterete sorprese.

Clanipedia consiglia


Sporcare i fornelli è pressoché inevitabile. Cercate di pulire con un panno umido il prima possibile (appena le temperature lo permettono) e non utilizzate prodotti chimici su superfici calde, perché potrebbero danneggiarle e rilasciare vapori indesiderati.