Come mantenere la frutta fresca il più a lungo possibile

Come conservare la frutta o consumarla se giunta a maturazione

Aggiornato

fragole

Con l’estate i colori della frutta fresca prendono vivacità e sprigionano tutto ciò che di buono la natura ci riserva. Dalle pesche succose, alle morbide albicocche, ciliegie color rubino, fragole succulente, dolci susine, grappoli di uva bianca e nera a non finire. Insomma, in estate la frutta è veramente incredibile e se ci troviamo al mercato, il rischio è quello di volerla comprare proprio tutta.

Ma poi all’arrivo a casa sorge la fatidica domanda: come farò a mangiarla tutta o per lo meno a conservarla il meglio possibile affinché non giunga troppo velocemente a maturazione? Quante volte ci sarà capitato di dover gettare via intere vaschette di fragole o lamponi poco dopo averle comprate? O chiederci come mai le banane anneriscano così velocemente? Se è vero che non è bene aspettare troppo prima di consumare la frutta, è anche vero che ci sono dei trucchi che possono aiutarci a capire come non farla marcire. Scopriamone alcuni:

Per aumentare la durata di frutta e verdura ricordati di pulire spesso il frigorifero. Lava almeno una volta a settimana gli ultimi due cassetti del frigo così da ridurre la quantità di batteri che contribuiscono al deterioramento degli alimenti.

Quale frutta si può conservare in frigorifero

Conservare in buone condizioni la frutta può diventare un’impresa difficile. Ricorda di non lavare mai la frutta prima di consumarla, poi pensa a quale frutta puoi conservare in frigorifero. Le mele vanno sempre in frigorifero perché maturano molto velocemente rispetto all’altra frutta. Insieme a loro puoi conservare in frigorifero anche i mirtilli, i lamponi e le fragole.

Frutta da non mettere in frigorifero

Ecco qui una lista per ricordarti tutta quella frutta da non mettere mai in frigorifero: banana, avocado, albicocca, arancia, melone, kiwi, pera, susina, pesca, ananas, pompelmo, mandarino.

Cosa fare se la frutta è ormai molto matura: tempo di smoothie

Un’ottima ricetta nel caso la frutta sia maturata velocemente è la preparazione di frullati per la colazione. Metti nel tuo frullatore fragole, lamponi, banane, pesche o qualsiasi altra frutta ormai giunta a maturazione. Aggiungi un bicchiere di latte o succo di mela se preferisci e qualche goccia di limone e miele. Se hai bisogno di una carica in più per colazione o per merenda puoi anche aggiungere dei cereali come i fiocchi di avena.

Hai mai pensato di preparare dei ghiaccioli o gelati?

Con la frutta troppo matura una soluzione alternativa, specialmente per coloro che hanno bambini in casa è la preparazione di ghiaccioli, sorbetti o gelati naturali e fatti in casa. Per esempio quando le fragole sono ormai giunte a maturazione surgelale e utilizzale per preparare un sorbetto per la prossima occasione. Basta mettere la frutta surgelata nel frullatore con un poco di acqua e zucchero se necessario e otterrai un incredibile dessert per stupire la tua famiglia od amici.

Macedonia per i bambini

Per incentivare i bambini o qualsiasi membro della famiglia a consumare più frutta: nel caso sia giunta a maturazione prepara una buona macedonia dopo pranzo e cena o per merenda e colazione. Puoi anche aggiungere un tocco di yogurt se necessario.

La regola principale rimane sempre quella di comprare sempre nelle giuste misure ma ora hai qualche trucco e suggerimento in più per ogni occasione.

Originariamente pubblicato