Come risparmiare l’acqua in casa

Piccoli accorgimenti su come risparmiare acqua potabile. Qui puoi trovare spunti e ispirazione, basta seguire le nostre 5 regole per risparmiare l’acqua nella vita di tutti i giorni.

Aggiornato

Come risparmiare l’acqua in casa

Semplici modi per non sprecare l’acqua e rispettare l’ambiente

Il consumo di acqua e il costo delle bollette energetiche sono direttamente correlati: ogni volta che si utilizza acqua calda o tiepida, si è fatto uso di elettricità nel riscaldarla. La generazione di questa energia contribuisce ad aumentare la quantità di elementi inquinanti sulla Terra ed ogni nostro comportamento eco-compatibile può aiutare a ridurli.

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente sarai cosciente del tuo consumo personale di acqua. A nessuno piace sprecare acqua, ma ci sono sempre metodi per migliorare il modo in cui si usa l’acqua, quindi concediti un po’ di tempo per informarti! Nella maggior parte dei casi, l’acqua viene sprecata a causa di una semplice mancanza di informazione. In questo articolo, ti daremo alcuni semplici consigli per cominciare fin da subito a risparmiare acqua a casa.

Non è necessario sacrificare l’igiene per risparmiare acqua in casa! Esistono infatti prodotti creati per ottenere prestazioni rapide e a temperature più basse per garantire che i tuoi vestiti, i piatti, nonché i tuoi ‘piccoli’ pasticcioni siano sempre puliti. E allo stesso tempo proviamo a lasciare un segno meno impattante sull’ambiente.

13 regole per risparmiare acqua in casa:

In bagno:

  • Uno dei modi più semplici per risparmiare acqua in casa è quello di chiudere il rubinetto mentre ci si lava il viso, i denti o durante la rasatura. Utilizza sempre acqua fredda, a meno che non sia necessario l’utilizzo di una temperatura più elevata.
  • Se poi hai dei bambini, che com’è risaputo amano indugiare nella vasca, ecco un consiglio su come risparmiare acqua senza togliere il divertimento: sostituisci il rito del bagno con quello della doccia, che si trasformerà in una sfida all'efficienza! Quanto velocemente riescono a farsi la doccia? Questo trucco può far far sì che il tempo trascorso in bagno diventi un gioco per i tuoi figli che, oltre che divertente, contribuisce al risparmio d’acqua. È importante insegnare ai bambini a risparmiare acqua in casa. Questo può essere fatto in maniera giocosa e utile allo stesso tempo – ad esempio con l’uso di cronometri per far leva sul loro spirito competitivo.  
  • Un bagno utilizza più di tre volte la quantità di acqua rispetto ad una doccia veloce. Dal punto di vista del benessere, un bagno caldo rilassa i muscoli mentre una doccia tiepida li rinvigorisce. Il nostro consiglio? Concediti un bagno rilassante solo occasionalmente, quando hai bisogno di dimenticare lo stress.
  • Non c’è bisogno di tirare lo sciacquone del WC ogni volta che vai in bagno. Fallo solo quando è assolutamente necessario!

In cucina:

  • Fai un uso intelligente della lavastoviglie: falla funzionare solo quando è piena e caricala seguendo un programma di lavaggio fatto apposta per garantire un risparmio energetico ed un consumo minore di acqua. Inoltre, usare una pastiglia di qualità come Svelto Pastiglie Extra Power, può anche contribuire a sprecare meno acqua poiché non avrai bisogno di risciacquare i tuoi piatti! Scopri come risparmiare acqua con la lavastoviglie in quest’altro articolo.
  • Quando possibile, lava il bucato in acqua più fredda e/o con cicli più brevi. Non temere una carenza di igiene: esistono prodotti creati appositamente per l’uso a temperature più basse o prodotti concentrati ottimi per risparmiare sia sui prodotti che sull’imballaggio come quelli della linea Coccolino (ed è disponibile anche in confezione ricarica, quindi con imballaggio ecocompatibile!).
  • Liberati, se possibile, della tua vecchia lavatrice o lavastoviglie e investi in degli elettrodomestici di ultima generazione che, oltre ad assicurare un notevole risparmio energetico, consumano la metà dell’acqua rispetto ai vecchi modelli. A lungo termine l’acquisto di un elettrodomestico di classe A+ o A++ può portare ad un risparmio importante.
  • Ricicla l’acqua che rimane dal lavaggio dei vestiti o dei piatti a mano: usala per lavare la bici dei bambini o per rinfrescare velocemente il pavimento della cucina.
  • Ricicla anche l’acqua di cottura della pasta: un rimedio della nonna utile perché ti fa risparmiare non solo acqua ma anche elettricità!

In giardino o sul terrazzo:

  • Se proprio c’è bisogno di lavare l’auto, ti consigliamo di usare dei detergenti ecobio che ti permettono di riusare l’acqua che rimane per innaffiare le piante o di posizionare l’auto direttamente sul prato. Ad ogni modo, un autolavaggio consuma sicuramente meno acqua del lavaggio manuale e irrita meno i vicini di casa.
  • Se vuoi liberarti delle foglie, usa una scopa piuttosto che l’acqua corrente.
  • Fai buon uso dell’acqua piovana: raccoglila in uno o più contenitori e usala per innaffiare l’erba e le piante.
  • Annaffia le piante di sera o di mattina presto – in questo modo l’acqua ha il tempo di penetrare bene nella terra e non evapora immediatamente al sole.   

Oltre a questi suggerimenti facili da ricordare su come risparmiare acqua a casa, ti suggeriamo di provare a monitorare il tuo consumo idrico. Oggigiorno è ancora più facile grazie alla diffusione di applicazioni, facilmente scaricabili online, che ti aiutano a farti un’idea sui tuoi consumi d’acqua.

Come risparmiare l’acqua in semplici passaggi:  

Basta poco per ridurre lo spreco d’acqua domestica nel quotidiano. Ecco qualche semplice accorgimento:

  1. Chiudere il rubinetto se non serve l’acqua che scorre continuamente
  2. Usare la lavatrice e lavastoviglie a pieno carico
  3. Riciclare l’acqua piovana per innaffiare il prato e le piante
  4. Optare per una doccia veloce al posto del bagno. Concediti il rito del bagno caldo per momenti di relax occasionali.
  5. Invece di lavare frutta e verdura con acqua corrente, lasciale a mollo con poco bicarbonato per qualche minuto. L’acqua che avanza la potrai usare per innaffiare le piante.
  6. Scegli elettrodomestici con funzionalità a risparmio energetico o di acqua.
  7. Fatti installare un contatore dell’acqua per vedere quanta acqua consuma la tua famiglia e tutti insieme collaborate nel trovare sempre nuovi modi per risparmiare l’acqua!

Originariamente pubblicato