Per questioni d'igiene il bagno va pulito regolarmente, ma più puliamo e più inquiniamo.

Ogni anno in Italia si producono circa 100 kg di plastica per persona, di cui 35% sono rifiuti da confezionamento, relativamente difficili da riciclare.

Mentre il consumo di detersivi per persona in Italia è di 25,5 kg all’anno. Numeri alla mano è facile capire come le nostre azioni quotidiane influiscono sulla salvaguardia dell’ambiente.

Ogni giorno possiamo usare delle semplici precauzioni per pulire il bagno, che ci permettono di eliminare germi e batteri senza incidere troppo sull’ambiente.

Spugne per pulire che non contengono plastica

Lo sapevate che la maggior parte delle spugne e dei panni in microfibra contengono plastica non biodegradabile? Per ridurre il consumo di plastica quando svolgiamo le pulizie del bagno, è preferibile utilizzare delle spugne di luffa o spazzole in fibra di cocco, e sostituire il panno in microfibra con uno straccio di cotone, ancora meglio se lo straccio è ricavato da vecchi indumenti, lenzuola o teli in spugna. Le spugne in loffa e le spazzole in fibra di cocco sono ideali anche per la pulizia della persona.

Contenitori per detergenti che aiutano a ridurre il consumo di plastica

Un metodo efficace per ridurre il consumo di plastica è quello di utilizzare detergenti concentrati che devono essere allungati con l’acqua, o utilizzare le marche che offrono i sacchetti per la ricarica. I contenitori in plastica vuoti possono essere riutilizzati per inserire soluzioni detergenti fai da te, anche se il metodo più ecologico per conservare i detergenti fatti in casa sono le bottiglie di vetro.

Prodotti eco sostenibili per pulire il bagno

Per rimuovere germi e batteri dai sanitari e dalle piastrelle del bagno possiamo usare dei rimedi completamente ecologici.

  • Per pulire il wc, preparate una miscela composta da mezzo bicchiere di aceto bianco ed un cucchiaio di bicarbonato di soda. Lasciate agire il composto per circa 30 minuti prima di spazzolare.
  • Il tappetino del bagno può essere lavato a secco. Spargere del bicarbonato di sodio sul tappeto, lasciate agire per 30 minuti poi spazzolate. Il bicarbonato uccide i germi, rimuove l'umidità e toglie i cattivi odori.
  • Per pulire gli specchi, fate sciogliere una bustina di tè in una tazza d'acqua calda medio grande, lasciate raffreddare poi versate il liquido su uno straccio ed andate a pulire le specchiere.
  • Per ridare lucentezza ai rubinetti ed alle parti in acciaio, versate qualche goccia di olio d'oliva su uno straccio e strofinate le rubinetterie opache.
  • Per rimuovere il calcare dal box doccia potete utilizzare una miscela di acqua e aceto bianco..

Prodotti eco sostenibili, qualche consiglio in più

Per fare il bucato scegliete detergenti in polvere o in tavolette che vengono venduti in scatole di cartone, in questo modo contribuite a ridurre il consumo di plastica.

Per quanto riguarda la cura della casa e della persona meglio utilizzare barrette di sapone, come per esempio il sapone di Marsiglia. In commercio possiamo trovare una vasta varietà di saponette naturali e biologiche sia per la pulizia della casa che per la pulizia del corpo e dei capelli. Quando acquistate le barrette di sapone, preferite quelle che vengono vendute senza involucro in plastica.

Come tenere il bagno pulito per ridurre il consumo di detergenti

Non sporcare è sicuramente un metodo efficace per diminuire il consumo di detergenti chimici. Con dei piccoli accorgimenti quotidiani possiamo allungare la distanza di tempo fra una pulizia e l’altra, senza che l'igiene della stanza da bagno ne risenta.

  • Tenete a portata di mano, un tergivetri da usare dopo aver fatto la doccia per asciugare l'acqua dai vetri del box doccia.
  • Se nella vostra casa avete più di un bagno, prendete l’abitudine di usare sempre lo stesso, utilizzate gli altri bagni solamente quando ci sono ospiti, in questo modo avrete meno bagni da pulire.
  • Tenete a portata di mano un vecchio asciugamano da usare per dare una passata veloce agli specchi o al lavabo.
  • Per deodorare l’ambiente utilizzate oli naturali al posto di deodoranti sintetici.